Cosenza. Il calzolaio: mestiere tra antico e moderno

323

“Rappresento la quarta generazione di artigiani”. Scrive con orgoglio sul web Stefano Reda, giovane e dinamico titolare della Calzoleria Reda a Rende, alle porte di Cosenza. “Il mio bisnonno Stefano nei primi del 900 – racconta – iniziò ad interessarsi dell’artigianato e della creazione di prodotti in pelle, cosa che venne trasferita nel tempo a mio nonno e infine a mio padre, che da piccolo mi portò con sé nel laboratorio di famiglia”. C’è una Calabria quindi che rivisita antichi mestieri nella modernità. Dal 1878 l’Antica Arte Calzaturiera vive sino ad oggi in un presente fatto di passione e professionalità. Un ottimo segnale per il Sud che cresce. “L’artigianato per me rappresenta tornare al passato attraverso strumenti innovativi” scrive ancora il maestro artigiano sulla sua pagina facebook. Il suo obiettivo è “creare prodotti unici ed esclusivi mantenendo la lavorazione manuale ma dando un tocco di innovazione e stile italiano”. Le sfide sono anche nel segno dell’innovazione con un nuovo portale e-commerce per fare acquistare online le produzioni artigianali bruzie.