Carrara piange Luca Savio un’altra vittima del lavoro

Ancora un infortunio mortale su lavoro. Il dramma si è consumato a Marina di Carrara dove ha perso la vita Luca Savio, operaio di 37 anni. La tragedi è avvenuta in un deposito di marmi.

Savio è stato travolto da un blocco di marmo che era già stato scaricato e posizionato. Per i gravissimi traumi riportati, il trentenne è stato stroncato da un arresto cardiaco. I soccorritori hanno provato a rianimarlo per 30-40 minuti, ma non c’è stato niente da fare. Sul posto anche carabinieri e vigili del fuoco.

E’ l’ennesima vittima del comparto lavoratori del marmo. Nel maggio scorso un operaio di 58 anni era rimasto ucciso schiacciato da una ruspa. Luca Savio lascia una moglie, Sara, e una figlia di poco più di un anno. Tanti i messaggi di cordoglio postati sui social media.

Lascia un commento