Marina di Carrara. Incidente in un deposito morto dipendente di una ditta di autogru

Un quarantenne è morto mercoledì mattina in un deposito di marmi a Marina di Carrara. L’operaio è stato colpito da un blocco di marmo che era già stato scaricato e posizionato.

La vittima sarebbe un dipendente di una ditta di autogru. Sul posto i sanitari del 118, i carabinieri e i tecnici dell’Asl.

“Morire sul lavoro è inaccettabile, lo diciamo troppo spesso e mai come adesso quindi è urgente intervenire in maniera concreta sulla prevenzione e sulla sicurezza: l’impegno nelle istituzioni deve essere totale. Abbiamo messo in campo tante azioni su questo tema come Regione Toscana ma non dobbiamo fermarci, la sicurezza sui luoghi di lavoro deve rappresentare una priorità assoluta. Ai familiari e ai colleghi della vittima il più profondo cordoglio e la massima vicinanza in questo momento di enorme dolore”. Sono le dichiarazioni di Giacomo Bugliani, consigliere regionale Pd, sull’infortunio avvenuto a Marina di Carrara che ha causato la morte di un operaio schiacciato da una lastra di marmo.

Lascia un commento