Soncino. Alessandro Fiori trovato morto sulla riva di Sarayburnu

161

Fine delle ricerche. Alessandro Fiori, 33 anni, è stato trovato morto. L’uomo di Soncino era giunto ad Istanbul il 12 marzo e scomparso il giorno dopo. Il trentenne è stato trasportato dalla corrente del mare sulla riva di Sarayburnu, una zona della città turca, con il cranio fracassato.

Il cadavere è stato portato all’Istituto di medicina locale per il test del Dna, che ha confermato che si tratta dell’imprenditore del Cremonese. Lo ha reso noto la Farnesina. Il cadavere trovato dalla polizia turca, nei pressi della zona storica del palazzo di Topkapi, è stato portato sulla riva del quartiere di Sarayburnu dalla corrente del mare.

Dal 14 marzo la famiglia non aveva avuto più notizie. Il padre che si trova a Istanbul ha chiesto il massimo riserbo sulla vicenda. La procura di Roma ha aperto un’indagine per omicidio in relazione alla morte di Alessandro Fiori. I magistrati attendono una prima informativa su quanto accaduto. La polizia turca non esclude il suicidio.