Vicenza. In scena Marta e Daria Bolcati con Ottavia Ancetti

Domani mercoledì 21 febbraio, il Ridotto del Comunale di Vicenza ospiterà un nuovo concerto della Stagione concertistica di Incontro sulla Tastiera. In scena il duo vicentino delle sorelle Marta e Daria Bolcati, rispettivamente al flauto traverso e all’arpa. A condire il tutto con grazia e un tocco di poesia una parentesi di danza classica con la giovane ballerina Ottavia Ancetti che si esibirà in un paio di brani di Tchaikjovsky.

Si dice che alcune tra le combinazioni di duetto più apprezzate traggono forza ed efficacia dal netto contrasto di toni tra i due strumenti. L’unione del flauto con l’arpa, invece, deriva il suo fascino particolare dalle somiglianze tonali stranamente imprevedibili. Somiglianze che, nei tratti veloci, sembrano renderne quasi uguali i timbri. Spesso i due strumenti vengono utilizzati per impersonare o descrivere le creature dei cieli, o anche quelle sovrannaturali, come gli angeli e gli spiriti. Il timbro eccezionalmente puro e singolarmente aereo del flauto e dell’arpa non ha eguali: si può forse affermare che non ci sono altri strumenti così lontani dalla dimensione terrena, e combinandosi tra loro ciascuno dei due esalta le qualità del suono rarefatto ed evanescente dell’altro.

Il concerto dell’associazione musicale vicentina, diretta da Mariantonietta Righetto Sgueglia, offriamo all’ascolto un notevole Duo, quello delle sorelle Bolcati, di provenienza vicentina, ma di comprovata importanza nazionale. Il programma propone una deliziosa miscellanea di Barocco e moderno. Si parte da Leonardo Vinci – uno dei massimi esponenti della scuola operistica napoletana, celebre per la spiccata melodiosità e la riduzione del contrappunto, che lo vedono anticipare in qualche modo Paisiello e Rossini -, per passare alla Sonata BWV 1031 di Bach che si allontana dalle maniere prettamente barocche per avvicinarsi alle sonorità rococò dello stile galante. A questi si contrappone lo stile della Boulanger, celebre compositrice e musicista della Parigi dei primi del ‘900, che gioca con suggestioni e citazioni più o meno consapevoli, per intraprendere la conquista di un linguaggio musicale personale, pur mantenendo in Debussy e Fauré due punti di riferimento fondamentali. La serata si conclude, infine, in crescendo con l’energia travolgente di Tchiakovsky, che vedrà salire in scena assieme al Duo Bolcati anche la bravissima e giovane ballerina vicentina Ottavia Ancetti, che si esibirà in un paio di danze tratte dallo Schiaccianoci: la Danza della Fata Confetto e il celebra Valzer dei Fiori.

Il concerto – che gode del sostegno di Fusodoro Boutique e Il Ceppo Gastronomia – avrà inizio alle 21. Info: incontrosullatastiera.it. Prevendita: Pantharei.

Lascia un commento