Si teme un nuovo lancio della Corea del Nord: consiglio straordinario Onu

Le rassicurazioni della Cina non sono servite a nulla. La Corea del Nord torna a minacciare il Mondo. Due le ipotesi: Pechino non conta più nulla nella politica nordcoreana oppure i cinesi dietro le quinte foraggiano lo Stato “canaglia”. Il nuovo test missilistico coincide con la dichiarazione del regime che si definisce “uno Stato nucleare” e minaccia di colpire gli Stati Uniti. Il missile balistico intercontinentale Hwasong-15 può arrivare sino all’Europa e ha “tutto il territorio Usa nel mirino”. Per Pyongyang “è stato un successo storico”.

L’intelligence di Seul è certa che il Nord andrà avanti con un nuovo test nucleare fra pochissimo. Il test notturno è la dimostrazione delle capacità raggiunte ed è una forma di disappunto verso le sanzioni decise dalla Cina. Le cancellerie mondiali sono in fibrillazione. Donald Trump e Shinzo Abe hanno tenuto una conferenza telefonica. “I due leader hanno concordato che le azioni provocatorie del regime nordcoreano stanno minando la sua sicurezza e isolandolo ulteriormente dalla comunità internazionale”, informa la Casa Bianca. Trump e Abe “hanno ribadito il loro impegno a combattere la minaccia nordcoreana”.

Intanto il Consiglio di sicurezza dell’Onu si riunirà per discutere l’ultimo test missilistico coreano. La riunione d’emergenza è stata chiesta da Usa, Corea del Sud e Giappone dopo il nuovo lancio di un missile balistico caduto nelle acque territoriali giapponesi. La riunione avrà inizio alle 16.30 di New York, le 22.30 italiane. Si deciderà per un attacco militare o si attenderà che il dittatore colpisca davvero con un missile Stati Uniti, Corea del Sud o Giappone?

Kim Jong Un

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin