Ora la Corea del Nord è in grado di attaccare l’Europa e gli Stati Uniti

Il più potente missile intercontinentale lanciato da Pyongyang è quello odierno che avrebbe raggiunto i 5 mila metri di quota nei suoi 50 minuti di volo. Il missile ha percorso 1000 km ma se sparato verso ovest, spiega la stampa statunitense, sarebbe in grado di colpire tutti gli Stati Uniti e l’Europa. Per il segretario della Difesa James Mattis il missile “può colpire ovunque”.

Le forze armate della Corea del Sud hanno specificato che il Nord ha “lanciato un missile balistico non identificato” da Sain Ni, nella provincia meridionale di Pyongang, verso est nelle prime ore di mercoledì ora locale, martedì sera in Italia. Il missile ha percorso 1000 chilometri ed è caduto a 250 km dalle coste occidentali giapponesi.

La conferma anche da fonti del governo degli Stati Uniti: il presidente Donald Trump è stato aggiornato sugli sviluppi del nuovo lancio mentre il missile era ancora in volo. “Ce ne occuperemo” ha commentato. L’ultimo lancio era avvenuto lo scorso 15 settembre quando la Corea del Nord aveva lanciato un missile che aveva sorvolato il Giappone.

Missili

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin