Allarme di Confindustria per le nuove norme sugli Npl

103

Confindustria lancia l’allarme per le nuove norme sugli Npl. La Bce starebbe per mettere mano ai crediti deteriorati. Una scelta “incomprensibile” e “irragionevole” per gli industriali italiani.

Le imprese si dicono “estremamente preoccupate” e avvertono: il nuovo documento della Banca Centrale Europea “contiene una serie di previsioni e di automatismi che, se confermati, avrebbero un impatto di grande rilievo sui requisiti patrimoniali delle banche,imponendo loro nuovi e onerosi accantonamenti”. Effetti sulle imprese “con una ulteriore, ingiustificata, stretta nell’offerta di credito”.

banche