Rieti, il luogotenente Camillo Sabelli si è sparato un colpo alla tempia

carabinieriIl Carabiniere di 50 anni si è suicidato con la pistola d’ordinanza. Camillo Sabelli dal 2000 era a capo del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Poggio Mirteto. Si è tolto la vita nel corridoio della sua abitazione, uno degli alloggi di servizio annessi allo stabile della compagnia sulla strada provinciale 48, Finocchieto, alle porte del centro abitato di Poggio Mirteto.

I colleghi hanno avvertito immediatamente i soccorsi, risultati vani. A casa con lui c’era la moglie Nadia, che è stata colta da malore. Oltre a lei lascia un figlio ventenne, Manuel. Il maresciallo negli ultimi periodi era in malattia. Da poco era stato trasferito alla compagnia di Monterotondo.

Cordoglio per la morte del sottufficiale dell’Arma è stato espresso anche dal sindaco di Rieti, Simone Petrangeli.

9 su 10 da parte di 34 recensori Rieti, il luogotenente Camillo Sabelli si è sparato un colpo alla tempia Rieti, il luogotenente Camillo Sabelli si è sparato un colpo alla tempia ultima modifica: 2015-01-14T02:37:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento