Bologna, tredici ragazzi alzano i voti per loro e per gli amici

Emuli del loro collega di Grosseto, con programmi installati sui computer di una scuola di Bologna, sono riusciti ad “hackerare” le password del registro informatico, si sono intrufolati nel sistema, alzando i voti per loro e per gli amici in modo da migliorare le medie finali.

Sono stati però scoperti dagli insegnanti. Scattata la denuncia a 13 ragazzi, tra cui uno solo è maggiorenne. Delle indagini si è occupata la Polizia postale con il coordinamento della Procura per i Minorenni dell’Emilia-Romagna.

Lascia un commento