Sora, omicidio di Gilberta Palleschi arrestato il muratore Antonio Palleschi

Antonio Palleschi, omonimo della vittima, muratore di 43 anni di Arpino, è in stato di fermo dopo aver confessato l’omicidio al termine di un interrogatorio di due ore.

C’è un tentativo di stupro dietro l’omicidio di Gilberta Palleschi, il cui cadavere è stato ritrovato in una cava a Campoli Appennino, nel Frusinate. Il giorno dopo aver ucciso la donna, segretario regionale Unicef, Palleschi sarebbe tornato nella cava per avere un rapporto sessuale con il cadavere.

E’ stato l’uomo di 43 anni a indicare il lungo dove aveva nascosto il cadavere, trovato senza vestiti. Il muratore, secondo i primi accertamenti, avrebbe già avuto guai con la giustizia per abusi sessuali.

Lascia un commento