Golosario, ulteriore tassello di promozione nell’era della comunicazione per competere sul mercato

Grande soddisfazione dell’Assessore all’Agricoltura della Provincia di Reggio Calabria Gaetano Rao per il riconoscimento prestigioso “Golosario Prize” ottenuto da tre produttori reggini che hanno partecipato all’ultimo appuntamento con il  Sol&Agrifood a Verona. “Un premio inaspettato, arrivato a poche ore dalla chiusura degli stand espositivi, che ha inorgoglito l’intera Amministrazione Provinciale e gratificato il lavoro dei nostri produttori”. L’Assessore Rao ha dedicato molta attenzione alla preparazione dell’evento fieristico in contemporanea alla 48° edizione del Vinitaly e del Sol&Agrifood. “Abbiamo puntato su un allestimento che potesse, anzitutto, attirare l’attenzione dei visitatori, riuscendo a sintetizzare, a colpo d’occhio, le peculiarità dei nostri prodotti”. Una macchina con allestimento “full optional” quella messa a disposizione dalla Provincia di Reggio Calabria che, le aziende reggine hanno condotto con guida sicura sulla strada del mercato nazionale ed estero. Gli 007 dell’enogastronomia, rispettivamente, i critici nazionali, Paolo Massobrio e Marco Gatti, hanno sancito con il “Premio Golosario” le potenzialità di ben tre eccellenze agroalimentari  del reggino, il bergamotto, il caciocavallo di Ciminà e la ‘nduja calabrese.

Rao_Vincitori_Golosario_Prize

“Le mie congratulazioni e del Presidente della Provincia Giuseppe Raffa, all’Azienda Pratticò Arturo, all’Azienda Romano Anna ed al Salumificio Sapori Antichi di Aspromonte – comunica l’Assessore Rao – per l’impegno e la dedizione che ci mettono nel produrre una qualità agroalimentare che presta grande attenzione all’origine ed ai metodi di produzione”. Origine e metodi di produzione, due leve fondamentali che fanno scattare il riconoscimento e l’inserimento nella guida italiana “Il Golosario”, che l’Assessore  Gaetano Rao così commenta: “Al di là delle qualità organolettiche sulle cui proprietà vi è condivisione piena, il vero merito del succo di bergamotto, della ‘nduja spalmabile di Canolo e del “sublime” caciocavallo di Ciminà,  è il legame con il territorio d’origine. Oggi, registriamo i meriti del lavoro di marketing territoriale, promosso dall’Amministrazione Provinciale. Sotto l’unico “volto identitario” della Provincia di Reggio Calabria, abbiamo esportato e valorizzato l’oro verde della Calabria (il bergamotto), un Presidio Slow Food (il caciocavallo di Ciminà), ed un prodotto del Parco dell’Aspromonte (la ‘nduja)”. La pubblicazione sulla guida “Il Golosario”, in costante aggiornamento, firmata Massobrio e Gatti “è un mezzo di comunicazione pervasivo ed efficace per arrivare al grande pubblico – evidenzia Rao – ulteriore tassello di promozione nell’era in cui la comunicazione svolge un ruolo basilare per competere sul mercato”.  Infine, conclude l’Assessore Provinciale “non solo le tre aziende succitate ma tutta la squadra dei ventidue espositori al Verona Fiere torna a casa con un successo di pubblico e gradimento. L’appuntamento alla prossima kermesse fieristica”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Golosario, ulteriore tassello di promozione nell’era della comunicazione per competere sul mercato Golosario, ulteriore tassello di promozione nell’era della comunicazione per competere sul mercato ultima modifica: 2014-04-15T11:23:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento