Palmi, riaperto il caso del suicidio del detenuto Giovanni Lorusso

Il giudice per le indagini preliminari, Paolo Ramondino, ha riaperto il caso di Giovanni Lorusso, morto suicida nel carcere di Palmi il 17 novembre del 2009. Lo ha reso noto, Martina Montanari, l’avvocato dei familiari di Lorusso. Per il legale vi sono responsabilità da accertare per i responsabili del carcere.

Lorusso quando si tolse la vita era già stato formalmente scarcerato con la concessione dei domiciliari ma l’ordinanza non gli era stata comunicata.