Savignano Mare, automobilista investe e uccide Antonio Coreno poi scappa

Ancora vittime dei pirati della strada. A perdere la vita in questa domenica un militare della Gdf in servizio a Prato. La disgrazia a Savignano Mare, nel Cesenate. Antonio Coreno è stato travolto da una Fiat Punto mentre spingeva la sua Opel rimasta in panne. L’investitore è fuggito a piedi, dopo avere abbandonato l’auto. La vittima, 39 anni, era residente in uno dei centri della Valle del Rubicone con la moglie, che l’ha visto morire senza poter fare nulla.

Alla guida c’era la donna e il marito è sceso per spingere l’auto al sicuro. Appena ha cominciato a spingere la vettura alle sue spalle è giunta una Fiat Punto, che ha violentemente tamponato la parte sinistra dell’Opel. Coreno è rimasto schiacciato ed è morto sul colpo.

La Punto, a bordo della quale sembra ci fosse il solo conducente, ha proseguito la sua corsa, anche se ammaccata, e si è fermata una settantina di metri più avanti. Il guidatore è sceso ed è fuggito in mezzo ai campi a monte della via Nazionale Adriatica. Il pirata della strada è ricercato dalle forze dell’ordine.

Lascia un commento