Reggio Emilia, per l’omicidio di Carlo Rombaldi accusato 20 anni dopo un vigile urbano

A 20 anni di distanza dalla morte di Carlo Rombaldi, medico chirurgo ucciso a colpi di pistola davanti al garage di casa sua, a Reggio Emilia, nella notte tra il 7 e l’8 maggio 1992, la procura avrebbe iscritto una persona nel registro degli indagati.

Si tratterebbe di un vigile urbano in pensione,che però nega tutto. Ed è giallo sull’eventuale movente.

Lascia un commento