Sorano, morta Alexandra Cracailenau donati gli organi

Concluso il periodo d’osservazione post morte cerebrale, è stata “staccata la spina” ai macchinari che tenevano artificialmente in vita Alexandra Cracailenau di 22 anni, terza vittima dell’incidente avvenuto a Viterbo due giorni fa.

Nel frattempo, la madre e il padre, giunto oggi dalla Romania, avevano autorizzato l’espianto degli organi che saranno trapiantati in pazienti in lista d’attesa in più centri specializzati d’Italia. Lo ha reso noto la direzione della Asl di Viterbo. I funerali della ragazza giovedì a Sorano, anche questa volta con lutto cittadino.

Lascia un commento