Terremoto nel Pd pistoiese a pochi giorni dalle amministrative

Centotrentanove militanti, sostenitori della lista ”Scegliamo Pistoia” che candidava alle primarie di coalizione Roberto Bartoli, arrivato secondo e poi uscito dal partito perché escluso dalla lista del Pd per le elezioni del 6 e 7 maggio, hanno reso pubblica la decisione di non rinnovare le tessere del partito per il 2012.

”Motivo della nostra decisione – si legge in una nota dei 139 militanti – è il trattamento da noi subito, come minoranza interna al Pd pistoiese e come sostenitori di Roberto Bartoli, da parte della maggioranza uscita dall’ultimo congresso e dalle stesse primarie”.

I sostenitori di Bartoli che hanno deciso di lasciare il partito denunciano, in particolare, ”il comportamento del segretario comunale Paolo Bruni e del segretario provinciale Marco Niccolai, ripetutamente mancati al loro ruolo di garanti e di coordinatori dell’intero partito”.

Lascia un commento