Trieste, passione e sesso live in piazza Unità

Tutto è successo domenica mattina poco dopo le ore 05:00. C’è un uomo di 37 anni che è coricato sulla panchina con le brache abbassate. Inginocchiata sopra di lui ecco una ragazza di 20 anni intenta a un rapporto orale. A pochi metri stanno altri giovani che commentano e incitano la ragazza. Facile immaginare l’espressione incredula del poliziotto in servizio alla sala operativa della Questura che all’improvviso ha visto materializzarsi sul monitor collegato alle telecamere di piazza Unità quello che stava succedendo. L’agente ha immediatamente avvisato una pattuglia della squadra volante che nel giro di pochi minuti si è precipitata in piazza Unità. I due all’arrivo dei poliziotti, erano ancora lì. “Non facciamo nulla di male”, si sono giustificati dopo essere stati costretti a interrompere bruscamente la performance. Ovviamente non è bastato. Il trentasettenne, dopo essersi ricomposto ha dovuto consegnare i propri documenti agli agenti; e altrettanto ha fatto la ragazza. Poi la coppia è stata accompagnata in Questura dove è rimasta trattenuta per un paio d’ore. I due sono stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico. Quanto accaduto in piazza Unità è risultato essere il finale di una notte brava vissuta da un gruppo di una decina di amici che avevano abbondantemente bevuto. Pare che l’improvvisa passione sia scaturita da una scommessa. Così – senza minimamente pensare di trovarsi nel luogo più sorvegliato di Trieste – i due hanno messo in pratica la performance. Lo hanno fatto deliberatamente vicino agli amici i quali – anch’essi ubriachi – assistevano incitando la coppia a concludere l’incontro intimo. Senza pensarci due volte l’uomo si è abbassato i pantaloni e la ragazza è passata all’azione. A nessuno dei due è passato evidentemente per la mente che tra gli spettatori potesse esserci anche un agente in servizio alla sala operativa della Questura. Il quale non ha potuto fare altro che interrompere (in tutti i sensi) la performance della coppia che si esibiva davanti agli amici.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin