Coppa Italia Lega Pro sedicesimi di finale con un gol di Schenetti e Peschettola ed una pessima prestazione del Crotone, il Foggia supera il turno e passa ai quarti di finale.

138

Foggia     2

Crotone   0

Marcatori: 24° Schenetti, 90° Peschettola

Foggia (3-5-2): Dalmasso, Leo, Di Pasquale, Rizzo,Garattoni, Chierico (Frigerio), Odjer (Di Noia), Schenetti (Peterman), Costa, Tonin (Vuthaj), Ogunseye (Peschettola), All. Gallo

Crotone (3-5-2): Branduani, Spaltro (Abruzzese), Papini, Yakubiv, Crialese, Cantisani, Awua (Giancotti), Rojas, Bernardotto, Tumminello (Tribuzzi), Panico (Filosa). All. Lerda

Arbitro: Gianluca Grasso di Ariano Irpino

Ass. Federico Fratello di Latina – Emanuele Spagnolo di Reggio Emilia

Quarto giudice: Valerio Vogliacco di Bari

Ammoniti: Awua, Rizzo, Di Pasquale, Dalmasso, Chierico

Espulsi: Golemic dalla panchina

Angoli:10 a 1 per il Foggia

Recupero: 1 e 2 minuti

Esattamente un mese dopo da quel 15 ottobre 2022, Foggia e Crotone di nuovo avversari sul terreno dello Zaccheria per evadere gli ottavi di finale. Allora si trattò dell’ottava giornata il cui risultato finale amareggiò i pitagorici avendo subito la prima sconfitta stagionale e perso la leadership del girone. Pensando a quella battuta d’arresto, la sfida di Coppa Italia per gli uomini di mister Lerda doveva essere, oltre che l’occasione per superare il turno, restituire lo “schiaffo” subito in campionato. Così non è stato. Crotone che saluta la Coppa Italia a malo modo e Foggia che supera il turno ed accede ai quarti di finale con i gol di Schenetti e Peschettola. La formazione pitagorica, come da previsioni, schierata da Lerda con giocatori poco impiegati nelle partite di campionato, unica eccezione la presenza del portiere Branduani, ma arrivati nella Città di Milone  per contribuire alla risalita in serie B. Vantaggio del Foggia al minuto ventiquattro con Schenetti che da fuori area manda il pallone ad insaccarsi con la complicità di Branduani che se lo fa passare sotto le mani. L’errore del portiere è stato evidente, ma non meno insufficienti sono stati i suoi compagni di centrocampo e d’attacco apparsi, per tutto il primo tempo, di una categoria inferiore. Awua, Bernardotto, Panico, Tumminello, Rojas (di questo giocatore ancora non si riesce a sapere quali sono le sue qualità tecniche fin dalla passata stagione). La presenza del Crotone in area avversaria con una certa insistenza nei minuti finali, quando il Foggia ha accorciato la squadra nell’attesa della pausa. Non cambia l’atteggiamento del Crotone ad inizio ripresa pur con l’ingresso di Tribuzzi al posto dello spento Tumminello (l’attaccante sia in campionato, sia in Coppa Italia, poco concreto quando è in formazione). Un po’ di vivacità nelle giocate offensive del Crotone da parte di Tribuzzi ma poca cosa per credere nella rimonta. Al novantesimo minuto è ancora il Foggia che raddoppia in ripartenza con una perfetta triangolazione conclusa a rete da Peschettola.

Se queste partite dovevano servire a Lerda per perfezionare gli schemi da mettere in essere nel corso del campionato, qualcosa da rivedere nel modo di fare giocare la squadra deve esserci. Un’altra brutta sconfitta in trasferta che deve chiamare l’attenzione della società nei confronti degli addetti ai lavori.