Incidente aereo ad Apricena: morti Bostjan Rigler (direttore tecnico della tv slovena Pro Plus) e la sua famiglia, due piloti e un medico

209

Nulla da fare per gli occupanti dell’elicottero disperso in Puglia. Sabato poco prima delle 14 tra San Severo ed Apricena sono stati trovati i resti del mezzo e dentro nessun superstite. Lo rende noto il vicepresidente della Regione Puglia Raffaele Piemontese. Le sette persone a bordo sono tutte decedute. La zona del ritrovamento è Castelpagano di Apricena, in un’area rurale. L’elicottero aveva perso i contatti radio alle 10.40 ed era scomparso dai radar.

I quattro turisti sloveni sono tutti componenti di una stessa famiglia: Bostjan Rigler, 54 anni; Jon Rigler, 44 anni; Mateja Curk Rigler e Liza Rigler Liza di 13 anni. A bordo c’era anche Maurizio De Girolamo, 64 anni, medico del 118 che stava rientrando a casa dopo il turno di lavoro alle Tremiti. E i piloti Luigi Ippolito e Andrea Nardelli. Bostjan Rigler era il direttore tecnico della principale tv commerciale slovena, Pro Plus srl, che ha due canali Pop Tv ed Kanal A. Con la famiglia stava trascorrendo le vacanze in Puglia

L’elicottero caduto è della compagnia Alidaunia, in servizio sulla tratta Foggia-Vieste-Isole Tremiti. L’allarme era scattato alle 10,30, un’ora dopo il decollo dall’arcipelago pugliese avvenuto alle 9,20. L’ultimo contatto avuto dall’elicottero è stato nella zona tra Apricena e San Severo, sul basso Gargano. Un’area sulla quale è in corso un temporale.

Tra le vittime anche un medico della postazione del 118 presente alle Isole Tremiti che stava rientrando a casa dopo il turno di lavoro. Ne da conferma il sindaco dell’arcipelago a largo del Gargano Peppino Calabrese. “Il medico aveva appena terminato il turno di lavoro ed ha deciso di prendere l’elicottero anziché la nave per le condizioni meteo marine avverse. Qui da noi si è abbattuta una fitta nebbia” ha aggiunto.

La famiglia slovena era arrivata venerdì mattina alle Tremiti per trascorrere una giornata di vacanza, ma avevano poi perso il traghetto per il rientro e l’elicottero non era potuto partire. Costretti a restare alle Tremiti per la notte, hanno preso l’elicottero sabato mattina. Sul posto il procuratore capo di Foggia, Ludovico Vaccaro, in compagnia del sostituto procuratore Matteo Stella. La procura sta valutando di aprire un fascicolo di inchiesta per disastro aviatorio colposo. Nelle prossime ore saranno effettuati accertamenti tecnico/scientifici sui resti del velivolo e in particolare sulla scatola nera presente a bordo.

Alidaunia è la società che da fine anni Settanta collega il Gargano alle isole Tremiti e che in Puglia gestisce il servizio di elisoccorso per conto della Regione. Si tratta dell’unica compagnia italiana ad effettuare servizi di linea con elicotteri per trasporto passeggeri, merci e posta, da oltre 26 anni. E’ titolare di servizi di protezione civile, elisoccorso (118) ed eliambulanza per conto di Pubbliche Amministrazioni in varie regioni d’Italia. Dal 1985, con assenso ministeriale e in collaborazione con l’assessorato ai Trasporti della Regione Puglia, garantisce il collegamento quotidiano tra Foggia e le Isole Tremiti. Ogni lunedì e venerdì si effettua scalo a Vieste, nel periodo estivo anche sabato e domenica.