Un nuovo modo di far luce

136

Il mondo dell’illuminazione ha conosciuto dalla seconda metà del secolo scorso importanti innovazioni e progressi tecnologici, arrivando a rivoluzionarsi in buona parte delle sue possibili applicazioni. Dall’illuminazione pubblica a quella privata, dall’impiego su larga scala a quelli più specifici e minuti, molte sono le varianti sorte, adatte a poter sostituire nell’uso l’illuminazione di tipo classico.

Un ambito in particolare ha recentemente conosciuto un’importante rivoluzione: quello dell’illuminazione delle postazioni di lavoro. Il prodotto responsabile di questo fondamentale mutamento sono le strisce a led, un efficiente sistema d’illuminazione raccolto per mezzo di un nastro che può essere fabbricato in dimensioni molto piccole e misure diverse, ciò che, appunto, le rende particolarmente indicate per la fruizione in un contesto lavorativo, dove grande importanza ricoprono la possibilità di poter ottimizzare lo spazio e, nondimeno, quella di avere un’illuminazione chiara e omogenea per poter operare al meglio.

Caratteristiche delle strisce led

Le caratteristiche delle strisce led permettono di installarle in una moltitudine di spazi e di adattarle a varie forme e superfici, conferendo, come abbiamo accennato, la possibilità di illuminare in maniera uniforme lo spazio interessato, contrariamente a quanto accade con l’installazione di apparecchi con sorgenti luminose più specifiche e puntuali.

Le strisce led sono facili da installare, con l’opportuno e ottimale supporto di profili in alluminio variamente regolabili, e garantiscono inoltre un minore consumo energetico. Si possono trovare da una potenza molto bassa a una molto alta, a seconda delle diverse esigenze in cui possiamo incorrere e sono facilmente regolabili grazie alla ridotta distanza di taglio di cui sono dotate, cosa che le rende particolarmente personalizzabili e flessibili per poter far fronte a qualunque evenienza.

Possibili applicazioni

Queste loro caratteristiche, rendono le strisce led adatte ad illuminare ambienti pubblici: nella vendita al dettaglio, ad esempio, possono essere utilizzate nelle vetrine o negli scaffali per illuminare i prodotti e mettere in risalto la strategia di marketing in atto; sono una buona opzione per illuminare i corridoi nelle sale di cinema e teatri; si rivelano ottimali per illuminare dei gradini, il corrimano di una ringhiera, o ancora, all’esterno come illuminazione della segnaletica, per delimitare le aree di parcheggio dei veicoli o per evidenziare le facciate degli edifici.

In ambito privato, invece, sono ideali in cucina per illuminare le aree di lavoro, installandole sotto le unità superiori, o all’interno di cassetti e armadi. Sono applicabili all’interno delle toilettes, dove risultano particolarmente efficaci e anche suggestive installate lungo il profilo di uno specchio o come illuminazione generale della doccia.

Nelle camere da letto, le strisce led possono essere utilizzate come illuminazione generale indiretta, installate nelle testiere o sotto i comodini e le mensole.

Infine, è anche possibile fare una rientranza nel soffitto per l’illuminazione indiretta, che può essere applicata in qualsiasi stanza.

L’illuminazione perfetta

Oltre alla potenza e alle dimensioni, di cui abbiamo già avuto modo di parlare, le strisce led possono differenziarsi anche per la luce stessa che possono offrire: dal bianco dinamico CCT Dual White, che consente di regolarne l’intensità, a quelle RGB, in grado di emettere luce colorata di diversi colori.

Insomma, oltre ai diversi vantaggi di tipo pratico che offre l’illuminazione con strisce led, avremo anche la possibilità di personalizzarle ulteriormente fino ad ottenere l’esatta tipologia di illuminazione che desideriamo.