Controsoffitti in cartongesso: innovazioni e posa a regola d’arte

278

Vuoi creare un’illuminazione integrata per valorizzare il tuo soggiorno o la tua cucina creando particolari effetti di design? I controsoffitti in cartongesso sono la soluzione preferita da architetti e progettisti di interni per dare vita ad ambienti unici. Ma i pannelli in cartongesso sono molto versatili, tanto da essere largamente impiegati anche nell’isolamento termico (trovi un approfondimento sulle varie tipologie di isolamento termino qui) e acustico.

Composti da uno strato di intonaco pressato tra due fogli in cartone molto rigido, i pannelli in cartongesso sono estremamente durevoli, resistenti al fuoco e a basso impatto ambientale. Per avere una panoramica completa di questi elementi, approfondiamo i vantaggi e gli svantaggi dei controsoffitti in cartongesso.

I vantaggi dei controsoffitti in cartongesso

Estremamente versatili, i pannelli in cartongesso sono facili da verniciare o rivestire con diversi materiali e hanno un alto grado di isolamento. Facili da installare, si posizionano in pochi passaggi e non richiedono molta manutenzione. Inoltre, ne esistono anche di specifici per l’umidità, che sono ottime opzioni per le case umide.

Le lastre in cartongesso sono inoltre leggere, tanto che il loro peso non supera i 25 Kg/mq e consentono un risparmio nell’esecuzione del lavoro che può arrivare fino al 35%. Un altro vantaggio è che il cartongesso è facilmente trasportabile e recuperabile. Cosa significa? Che si possa recuperare fino all’80% del materiale utilizzato. Antisismico e durevole, non altera la sua struttura con gli sbalzi di temperatura.

Il principale vantaggio del controsoffitto in cartongesso è quello di permettere di creare splendidi effetti di natura estetica tramite l’applicazione dei punti luce. Ma, come abbiamo accennato, ha interessanti proprietà di isolamento termico e acustico, quindi un controsoffitto può essere facilmente dotato di lana di vetro o di roccia per aumentare il comfort.

Infine, un controsoffitto in cartongesso permette di nascondere le tubature degli impianti termici e idraulici, come nel caso in cui si voglia attrezzare un’abitazione con pompa di calore e canalizzazioni per ogni ambiente.

Gli svantaggi dei controsoffitti in cartongesso

Il più grande svantaggio del cartongesso tradizionale è che mal tollera le infiltrazioni quindi, con una quantità eccessiva di acqua, rischia di rovinarsi e di essere sostituito.

Un altro grande svantaggio del soffitto in cartongesso è che diminuisce l’altezza dal pavimento al soffitto. Si tratta di un aspetto da considerare se l’altezza della casa è di poco maggiore all’altezza minima prevista per legge. Ad ogni modo, non bisogna andare al di sotto dei 2,70 metri previsti dalla normativa.

Infine, dobbiamo aprire una parentesi sui tempi di installazione. Realizzare un controsoffitto in cartongesso è senz’altro più impegnativo che realizzare un muro in cartongesso, quindi i tempi sono maggiori. Parlando proprio di installazione, vediamo dunque quali altri prodotti sono indispensabili per realizzare un controsoffitto in cartongesso.

Spigoli perfetti con gli angolari per cartongesso di Minerva Profili

Per realizzare una posa in opera a regola d’arte, è importante dotare il controsoffitto in cartongesso di appositi profili, chiamati appunto profili per cartongesso o paraspigoli per cartongesso.

Se vuoi dare un effetto molto ricercato all’ambiente, coniugando aspetto estetico e qualità costruttiva, ti consigliamo di valutare i paraspigoli per cartongesso di Minerva Profili, azienda specializzata in profilati per l’edilizia residenziale e non. I profili e i paraspigoli per cartongesso presenti nel suo catalogo si adattano a qualsiasi esigenza abitativa, grazie al vasto assortimento di forme e finiture. L’azienda si rivolge principalmente ai fornitori, ma dispone anche di un catalogo dedicato al mercato del B2C.

Dai profili in acciaio a quelli in zinco-alluminio, senza trascurare quelli in zinco-magnesio, tutti si distinguono per leggerezza e resistenza. L’accurata scelta delle materie prime e la loro sapiente lavorazione, assicurano durevolezza e funzionalità nel tempo, il tutto con la pregevolezza estetica tipica del made in Italy.