La disfunzione erettile

122

In questo articolo analizzeremo quali sono i sintomi e le causedella disfunzione erettile per poi passare alla diagnosi e al il trattamento

Che cos’è la disfunzione erettile?

La disfunzione erettile è l’incapacità di ottenere o mantenere un’erezione sufficientemente solida per avere un rapporto sessuale. A volte viene definita impotenza, anche se oggi questo termine viene usato raramente.

La disfunzione erettile (DE) occasionale non è rara. Molte persone la sperimentano nei periodi di stress. La DE frequente, tuttavia, può essere un segno legato a problemi di salute che richiedono un trattamento. Può anche essere il segno di difficoltà emotive o relazionali che è bene affrontare con un professionista.

Quali sono le cause dell’erezione?

Le cause della DE posso derivare dalle diverse fasi del processo di erezione. L’erezione è il risultato di un aumento del flusso sanguigno nel pene. Il flusso sanguigno è solitamente stimolato da pensieri sessuali, dall’eccitazione o dal contatto diretto con il pene.

Quando un uomo è sessualmente eccitato, un muscolo all’interno dei vasi sanguigni del pene si rilassa. Ciò consente un aumento del flusso sanguigno attraverso le arterie peniene che riempiono le due camere all’interno del pene. Quando le camere si riempiono di sangue, il pene diventa rigido.

L’erezione termina quando i muscoli dei vasi sanguigni si contraggono e il sangue accumulato può defluire attraverso le vene del pene.

Quanto è comune la DE?

In Italia il 13% degli uomini, circa 3 milioni di persone soffrono di disfunzione erettile.

La prevalenza della DE aumenta con l’età. Uno studio americano dell’Università del Wisconsin stima che la DE lieve o moderata colpisca il 10% in più di uomini per ogni decennio di vita. Ad esempio, il 60% degli uomini di 60 anni potrebbe soffrire di una qualche forma di DE. Per approfondire lo studio sull’incremento della disfunzione erettile rapportato all’età.

Tuttavia, la DE può manifestarsi anche nei giovani. Uno studio del 2013 ha rilevato che 1 uomo su 4 con meno di 40 annicerca in internet trattamento per la DE. I ricercatori hanno osservato una correlazione più forte tra il fumo, l’uso di droghe e la DE in questi uomini rispetto a quelli più anziani. Ciò suggerisce che le scelte di vita sono un fattore importante per la DE negli uomini più giovani.

Sebbene il rischio di DE aumenti con l’età, questa non è inevitabile.

Cause della disfunzione erettile

Le cause della DE sono molteplici e possono includere condizioni emotive e fisiche, quelle più comuni includono

  • malattie cardiovascolari;
  • diabete;
  • ipertensione o pressione alta;
  • colesterolo alto;
  • obesità;
  • bassi livelli di testosterone o altri squilibri ormonali;
  • malattie renali;
  • aumento dell’età;
  • stress;
  • ansia;
  • depressione;
  • problemi relazionali;
  • alcuni farmaci prescritti, come quelli usati per trattare l’ipertensione o la depressione;
  • disturbi del sonno;
  • uso di droghe;
  • consumo eccessivo di alcol;
  • uso di prodotti del tabacco;
  • malattia di Parkinson;
  • sclerosi multipla (SM);
  • danni all’area pelvica dovuti a lesioni o interventi chirurgici;
  • malattia di Peyronie, che causa lo sviluppo di tessuto cicatriziale nel pene.

La disfunzione erettile può essere causata da uno solo di questi fattori o da molteplici fattori. Per questo motivo è importante collaborare con il proprio medico curante in modo da poter escludere o trattare eventuali condizioni mediche sottostanti.

Diagnosi della disfunzione erettile

Il test per la DE può comportare diverse fasi, tra cui un esame fisico e l’anamnesi del paziente (sia sanitaria che sessuale). Il medico può prescrivere ulteriori esami per determinare se i sintomi sono causati da una condizione di base.

L’esame fisico comporta:

auscultazione del cuore e i polmoni;

controllo della pressione sanguigna;

esame dei testicoli e del pene;

eventualmente un esame rettale per controllare la prostata.

Anamnesi psicosociale:

generalmente il medico curante sottopone al paziente un questionario che riguarda la storia sanitaria e sessuale del paziente, le risposte servono a dedurre la gravità della disfunzione erettile.

Normalmente sono incluse domande simile a queste:

  • da quanto tempo soffre di DE? È comparsa improvvisamente o gradualmente?
  • Ha problemi di desiderio sessuale, di eiaculazione o di raggiungimento dell’orgasmo?
  • Con quale frequenza fa sesso? La frequenza è cambiata di recente?
  • Qual è la consistenza della sua erezione? È influenzata da particolari situazioni o tipi di stimolazione?
  • Si sveglia al mattino o nel cuore della notte con un’erezione?
  • Com’è la sua attuale relazione? Quali aspettative avete lei e il suo partner? Ci sono stati cambiamenti?
  • Di recente ha vissuto un periodo di stress?
  • Quali farmaci sta assumendo attualmente? Fate uso di tabacco, alcol o farmaci non prescritti?
  • Ha patologie di base o ha subito interventi chirurgici o lesioni alla zona pelvica?

Test aggiuntivi. Il medico curante può prescrivere ulteriori esami per aiutare a diagnosticare la DE. Gli esami possono includere:

  • Un’ecografia può essere utilizzata per esaminare i vasi sanguigni del pene per determinare se c’è un problema di flusso sanguigno penieno.
  • Test di tumescenza peniena notturna. Un dispositivo portatile, alimentato a batteria e indossato sulla coscia, viene utilizzato per valutare la qualità delle erezioni notturne. Il dispositivo memorizza i dati a cui il medico può accedere in seguito.
  • Test di iniezione. Durante questo test viene iniettato un farmaco nel pene per stimolare l’erezione. In questo modo il medico può valutare la consistenza dell’erezione e la sua durata. Questo tipo di test può anche essere combinato con gli ultrasuoni per valutare ulteriormente l’erezione.
  • Esami delle urine. Gli esami delle urine possono verificare la presenza di diabete o di altre condizioni di salute sottostanti.
  • Esami del sangue. Gli esami del sangue possono verificare la presenza di condizioni quali diabete, malattie cardiache, problemi alla tiroide e bassi livelli di testosterone.

Questi esami possono aiutare il medico a guidare il trattamento e a determinare se una condizione di base può essere la causa della DE. Per saperne di più su come gli esami del sangue possono aiutare a diagnosticare la DE.

Trattamento della disfunzione erettile

Il trattamento della DE dipende dalla causa sottostante. Potrebbe essere necessario ricorrere a una combinazione di trattamenti, tra cui farmaci o terapia orale.

Farmaci

Il medico può prescrivere dei farmaci per aiutare a gestire i sintomi della DE. Potrebbe essere necessario provare diversi farmaci prima di trovarne uno efficace. I seguenti farmaci orali stimolano l’afflusso di sangue al pene e aiutano a trattare la DE:

  • avanafil (Stendra);
  • sildenafil (Viagra);
  • tadalafil (Cialis);
  • vardenafil (Levitra, Staxyn).

Il medico può consigliare una terapia sostitutiva con testosterone (TRT) se i livelli di testosterone sono bassi.

Prima di iniziare una terapia farmacologica è consigliato trattare la disfunzione erettile con i rimedi naturali. In questo articolo sono approfonditi i rimedi per la disfunzione erettile.

Trattamento psicologico

Diversi fattori psicologici possono causare la disfunzione erettile, tra cui:

  • stress
  • ansia
  • disturbo post-traumatico da stress (PTSD)
  • depressione

Se la disfunzione erettile ha natura psicologica, l’intervento di un psicologo può risolvere il problema.

Sintomi della disfunzione erettile

La difficoltà ad avere un’erezione e a mantenerla durante le attività sessuali sono i sintomi più comuni della disfunzione erettile.

Altri disturbi correlati sono:

  • eiaculazione precoce;
  • eiaculazione ritardata;
  • anorgasmia, ovvero l’incapacità di raggiungere l’orgasmo dopo un’abbondante stimolazione.

Parlate con il vostro medico se avete uno di questi sintomi, soprattutto se durano da 3 o più mesi. Il medico potrà aiutarvi a determinare se i vostri sintomi sono causati da una condizione di base che richiede un trattamento.

Altri metodi di trattamento

La disfunzione erettile può essere trattata in modo naturale, con i farmaci o quando ha natura psicologica con l’aiuto di un professionista attraverso una terapia cognitiva.

Queste abitudini aiutano a trattare le DE:

  • svolgere gli esercizi di kegel con regolarità;
  • svolgere attività aerobica;
  • yoga;
  • mantenere un peso moderato;
  • concentrarsi su una dieta sana;
  • trovare il modo di ridurre o gestire lo stress;
  • cercare di mantenere un ritmo di sonno regolare;
  • smettere di fumare se si fuma;
  • limitare l’uso di alcol e di droghe;

evitate di usare farmaci che non siano stati raccomandati dal vostro medico;