Crotone, cerimonia “Il mare degli Dei” inaugurata la tappa crotonese del Giro d’Italia a Vela – Nastro Rosa Tour

278

Inaugurata la tappa crotonese del Giro d’Italia a Vela – Nastro Rosa Tour con la suggestiva cerimonia “Il Mare degli Dei” a cura dell’Associazione Internazionale Le Krotoniadi e l’Associazione Teatro Danza Olimpia.

L’iniziativa organizzata dalla Marina Militare, sostenuta dalla Regione Calabria, dal Comune e dalla Provincia di Crotone e dalla Lega Navale sezione di Crotone è approdata nella Città di Pitagora dopo la tappa di Formia.

Dalla Lega Navale ospitato il “Villaggio Rosa” dove ci saranno una serie di eventi non solo sportivi tra cui l’Open Day FIV – a cura della Federazione Italiana Vela dedicato ai giovani, eventi sportivi in mare con le categorie Inshore e Boards.

Nel pomeriggio alle ore 18.00 la Camminata consapevole alla scoperta delle origini della Città di Crotone: dalla Lega Navale alle antiche mura fino al Centro storico (a cura di Asd Passi Consapevoli) e la Visita guidata mostra Ambiente, clima futuro a cura Gruppo Fotoamatori Crotone presso Lega Navale Visita all’esposizione di lavori realizzati con materiale di recupero sulle spiagge- Progetto Difendiamo il Mare (con Arpacal, Capitaneria di Porto e AMNI di Crotone) presso l’Associazione Marinai d’Italia.

Alle 20.00 il concerto dei The Blooms e l’aperitf Sunset – The Ocean Race oltre al fritto in coppo a cura del Flag Borghi Marinari dello Ionio.

A seguire le fasi di allestimento del villaggio, ieri sera, l’assessore al Turismo Maria Bruni e l’assessore allo Sport Luca Bossi.

Particolarmente apprezzato dal numeroso pubblico che ha partecipato all’inaugurazione del villaggio la perfomance “Il Mare degli Dei” a cura  dell’Associazione Internazionale Le Krotoniadi e l’Associazione Teatro Danza Olimpia

Sono stati riproposti i riti delle ninfe marine del Mediterraneo: ogni ambiente acquatico è  sacro e le ninfe che popolano questi luoghi sono giovani ambite e temute. I greci le legarono alle acque del mare, delle fonti,sorgenti, fiumi. I marinai invocavano  i nomi di ogni singola figlia di Nereo per chiedere  protezione durante i viaggi.

Uno spettacolo suggestivo ed applaudito che è stato il miglior viatico per questa tre giorni di sport e turismo.