Consulente SEO: chi è e perché è importante per la tua azienda

171

La comunicazione digitale è estremamente importante per le aziende dell’epoca attuale, per le quali la visibilità sul web è diventata un elemento di cruciale importanza. Il motivo è da ricercarsi nella costante espansione registrata dal mercato online negli ultimi anni, in tutti i settori.

Una delle figure del digital marketing che, in questo contesto, si sta affermando ogni anno di più è quella del SEO specialist o consulente SEO. Un professionista particolarmente richiesto a Milano, il cuore dell’economia italiana nonché città all’avanguardia in tema di marketing e comunicazione.

Per le aziende del Belpaese avere a disposizione un consulente SEO Milano rappresenta, quindi, un valore aggiunto di non poco conto. In questo articolo vi mostriamo perché, raccontandovi meglio di cosa si occupa e su che cosa occorre prestare attenzione quando si decide di avvalersi della sua consulenza.

Chi è il consulente SEO?

Il consulente SEO è quel professionista che si interessa di pianificare le attività di ottimizzazione per i motori di ricerca.

Lo scopo delle attività SEO è quello di migliorare il posizionamento di un determinato sito web all’interno delle pagine dei risultati di ricerca, con particolare riguardo ai fattori di ranking del motore di ricerca più utilizzato al mondo: Google.

L’azione del consulente SEO, quindi, si concentra necessariamente sulla prima pagina di “Big G”, affettuoso appellativo che gli addetti ai lavori hanno dato a Google, dal momento che raramente gli utenti consultano la seconda pagina dei risultati di ricerca e meno ancora quelle successive. Oltre Google, molti consulenti SEO sono in grado di ottimizzare un sito per altri motori di ricerca, alcuni ritenuti assolutamente secondari in occidente, come Bing e Yahoo, altri molto rilevanti sui mercati esteri, come vale per Baidu in Cina e Yandex in Russia.

Tuttavia, sarebbe riduttivo affermare che le competenze del professionista SEO si fermino alla sola azione sui ranking factor, poiché la costante crescita ed evoluzione dei motori di ricerca impongono, a chi si occupa di SEO, di dotarsi di competenze sempre più trasversali, esse siano tecniche o di marketing, e di aggiornarsi continuamente per rimanere al passo con gli sviluppi del settore.

Come lavora il consulente SEO

Un consulente SEO lavora su molteplici aspetti, nell’ottica di ottimizzare un sito web per i motori di ricerca, tra i quali:

  • Autorevolezza del sito;
  • Effettiva corrispondenza della pagina rispetto al target di riferimento e ai servizi offerti;
  • Affidabilità, qualità, quantità, completezza delle informazioni.

Queste le principali questioni su cui si concentra un SEO specialist al fine di ottenere un miglior posizionamento all’interno delle ricerche effettuate dagli utenti sui motori, e conseguentemente una migliore visibilità, per un dato sito target.

Pertanto, è necessario che un consulente SEO non solo abbia seguito un percorso di studi specifico, ma abbia anche maturato un’esperienza importante nel settore: si tratta di una professione che richiede profonda conoscenza e, può sembrare banale ma non lo è, moltissima pratica.

Soltanto un esperto SEO con comprovata esperienza può mettere a punto una strategia in grado di migliorare tutti i fattori on page e off page di un sito web, con l’obiettivo di scalare le pagine dei risultati di ricerca. Le operazioni che un consulente SEO è imprescindibile sia capace di fare sono:

  • Analisi del pubblico (o target), di riferimento;
  • Analisi del contesto competitivo;
  • Analisi delle parole chiave (keyword), sulle quali lavorare in modo da realizzare il miglior posizionamento possibile;
  • Creazione di strategie SEO ad hoc rispetto ai siti target;
  • Creazione, e soprattutto ottimizzazione, di contenuti originali;
  • Incremento delle visite al sito web;
  • Misurazione dei risultati e miglioramento.

Un consulente SEO esperto, inoltre, non si limita ad agire esclusivamente sul sito web (la cosiddetta SEO on-page), ma è anche pratico dei meccanismi della SEO off-page, ovvero di tutti quei fattori esterni a un sito che siano in grado di aumentarne l’autorevolezza agli occhi di un determinato motore di ricerca. Insomma, la professione del consulente SEO è assolutamente complessa, ma la sua integrazione all’interno dei piani di marketing risulta particolarmente preziosa e remunerativa per le aziende: vediamo perché.

Perché il consulente SEO è una figura chiave per le aziende

Le competenze che vi abbiamo descritto raccontano della professione del consulente SEO in termini generali, anche se ci sarebbe ancora molto da dire. A emergere è la complessità del lavoro richiesto al professionista SEO, la cui integrazione si rivela cruciale nei piani di comunicazione di tutte le aziende, grandi o piccole che siano.

Possiamo infatti affermare con certezza che oggi non basta più realizzare un sito web con una grafica accattivante e un’interfaccia user-friendly: se il posizionamento SEO non è realizzato in modo corretto e funzionale rispetto agli obiettivi aziendali, il sito risulterà poco visibile, e non saranno molti gli utenti che finiranno per visitarlo. Un vero peccato perché a risentirne sarà la capacità dell’azienda di attrarre nuovi clienti, e, conseguentemente, incrementare il proprio fatturato. Quella del consulente SEO si rivela una figura fondamentale, quindi, per massimizzare la visibilità di un sito web, e conseguentemente per il raggiungimento degli obiettivi di vendita e il contenimento dei costi aziendali.

I vantaggi che offre un servizio di consulenza SEO, quando realizzata da un professionista preparato sono, in sintesi, i seguenti:

  • Maggiore visibilità dell’azienda, dei suoi servizi e/o prodotti, sul web;
  • Aumento del traffico al sito;
  • Acquisizione di nuovi utenti in grado di tradursi in nuovi clienti;
  • Aumento delle vendite e del fatturato, con conseguente crescita della capacità di investimento che l’azienda può dedicare al proprio sviluppo;
  • Miglioramento della brand reputation;
  • Riduzione dei costi;
  • Miglioramento del posizionamento rispetto ai concorrenti diretti e indiretti.

Quella del consulente SEO è una figura imprescindibile in un piano di marketing di medio-lungo periodo, dal momento che contribuisce in maniera significativa a definire una strategia di marketing duratura e altamente remunerativa, capace di fare assolutamente la differenza in termini economici e non solo.

Come scegliere il consulente SEO?

Il primo fattore da considerare, quando si sceglie un consulente SEO, è quello di accertarsi delle sue reali competenze. Gli aspetti da verificare sono:

  • Conoscenza delle linee guida di Google e degli altri motori di ricerca, compresi i vari aggiornamenti (che sono costanti);
  • Conoscenza delle attività on-page;
  • Conoscenza delle attività off-page;
  • Capacità di pianificazione di una campagna SEO;
  • Conoscenza dei principali tool SEO e analytics.

La scelta di un professionista SEO va fatta senza lasciare nulla al caso, verificando collaborazioni, formazione e referenze. Diversamente, i rischi per il fatturato, online e non solo, possono essere decisamente importanti. Ecco perché occorre prestare attenzione e sincerarsi di selezionare un consulente preparato ed esperto che sia in grado di strutturare una campagna adeguata rispetto agli obiettivi di crescita aziendale.