Alimentazione per un cane in salute: errori da evitare

575

Non è mai superfluo sottolineare come e quanto il benessere dei cani, proprio come avviene per gli uomini, dipenda anche dal modo in cui si alimentano; o, per meglio dire, vengono alimentati. Anche per gli animali domestici nel corso degli ultimi anni sono state proposte e diffuse diverse diete: quella low grain, per esempio, ma anche quella grain free, quella vegetariana e perfino quella vegana, anche se si parla di animali carnivori. Quello che conta, in ogni caso, è che la dieta risulti il più possibile bilanciata e digeribile. Per esempio un eccesso di carboidrati può essere fonte di problemi per il sistema digerente, provocando alterazioni della flora intestinale ed eccessi di fermentazione.

Che cosa bisogna sapere per l’alimentazione dei cani

Gli aromatizzanti artificiali, così come i conservanti e i coloranti, sono prodotti che non dovrebbero fare parte del regime alimentare di un cane, perché non garantiscono alcun beneficio e al tempo stesso non si hanno dati certi a proposito della loro innocuità. È utile sapere, poi, che l’organismo dei cani è in grado di digerire il saccarosio solo a piccole dosi; pertanto l’assunzione di zucchero dovrebbe essere limitata. Sono molto importanti, invece, i grassi, dal momento che rendono possibile l’assorbimento delle vitamine liposolubili. Ovviamente deve trattarsi di grassi di qualità, e inoltre si deve sempre prestare attenzione alle modalità con le quali gli alimenti vengono conservati.

Gli errori da evitare

Quando si parla di errori da evitare per l’alimentazione di un cane si fa riferimento, in buona sostanza, a tutti quei cibi che per gli uomini sono innocui – anzi, spesso delle vere tentazioni per il palato – ma che invece per Fido sono pericolosi. Tra questi ci sono i funghi e il cioccolato. Per altro, non dobbiamo lasciarci trarre in confusione dal fatto che un cane si dimostri attratto da tali alimenti e anzi li gradisca: questo non vuol certo dire che non gli possano far male. Devono essere messi al bando anche la caffeina e le bevande alcoliche. Non solo: nella lista nera finiscono l’avocado, l’uvetta e tutti gli snack salati; vietati, inoltre, i dolci e i cibi zuccherati in generale, incluso il gelato (ovviamente ad eccezione di quello pensato apposta per gli animali domestici). La cipolla e l’aglio sono pericolosi, così come le piccole ossa come quelle del pollo.

Oasy, un marchio da privilegiare

Un brand di sicura affidabilità è quello di Oasy cibo per cani e gatti. Si tratta di alimenti che vengono preparati con estrema attenzione per garantire agli animali domestici il massimo del benessere. I vari prodotti che compongono questa linea sono studiati e sviluppati per assecondare le particolari esigenze di ciascun esemplare, tenendo conto del fatto che a fasi di vita diverse corrispondono necessità variabili. In tutti i casi, comunque, si può essere certi di avere a che fare con materie prime selezionate in modo informato e consapevole.

ZooFood: scelta di qualità

Le migliori linee di prodotto Oasy sono disponibili sul sito di ZooFood, negozio di accessori e alimenti per animali domestici che mette a disposizione un vasto assortimento di articoli per assecondare ogni tipo di necessità. Da non perdere, per esempio, il macinato finissimo per i cuccioli e i tocchetti di carne per cani adulti privi di cereali. ZooFood garantisce consegne in tutta Italia entro 4 giorni lavorativi, senza spese di spedizione per tutti gli ordini superiori alla soglia di 49 euro, fino a un massimo di 30 chili. I clienti possono scegliere la modalità di pagamento che preferiscono.  Entra nello shop online ZooFood.it per procedere all’acquisto.

Il giusto atteggiamento verso l’alimentazione degli animali domestici

La maggior parte delle persone che ha in casa un cane è abituata a considerarlo come parte a tutti gli effetti della famiglia. Tuttavia non si dovrebbe mai compiere lo sbaglio di considerare gli animali domestici come delle persone, anche perché così facendo si sarebbe portati a trattarli di conseguenza: il che non va bene. Le esigenze nutrizionali degli umani sono molto diverse da quelle dei cani. Ciò non toglie che al posto delle crocchette industriali si possa propendere di tanto in tanto per un’alimentazione casalinga. Tuttavia sarebbe auspicabile che una dieta fai da te venisse comunque tenuta sotto controllo da un veterinario, in modo che possa essere scongiurato il rischio di carenze nutrizionali.