Milano. ArteTerapia benessere e arte

295

Il 23 giugno a Milano presso il circolo Cerizza si è tenuto un evento di grande impatto e risonanza sociale
“ArteTerapia benessere e arte”. Personaggi di spicco Artisti medici, psichiatri psicologi musicisti tra cui la famosa pittrice Milena Quercioli il musicista Gigi Fiorino il professor Massimo Adolfo Caponeri medico psichiatra lo scrittore Gregor Ferretti la psicoterapeuta Laura Camucci e il light painter Ivan Falardi si sono trovati a collaborare attivamente nel promuovere una condivisione di esperienze e storie di vita per spiegare come l’arte dia la possibilità di trovare uno spazio di espressione per facilitare l’inclusione sociale e come può diventare uno strumento utile al non isolamento in momenti di vita difficili.

Gli interventi dei relatori coordinati dalla dottoressa Annamaria Romeo responsabile del terzo settore di Milano si sono orientati sui diversi approfondimenti metodologici che caratterizzano L’arte terapia. Il convegno ha affrontato il ruolo dell’arte come terapia da molteplici punti di vista in una tavola rotonda grazie al quale è stato possibile cogliere diverse sfaccettature del connubio tra salute mentale e arte.
Ciò che sembra accomunare le varie tecniche di arteterapia è il potere espressivo dell’arte e la sua capacità, sia essa una fotografia, un dipinto, una canzone una scrittura il teatro o la danza , di impregnarsi nel vissuto del suo autore, come se l’opera d’arte fosse creatura del suo creatore ma al tempo stesso creatura autonoma e in grado di comunicare oltre il comunicabile.

ArteTerapia benessere e arte

Particolare emozione ha accompagnato la visione del video con le opere dell’artista Milena Quercioli ,L’arte come terapia in quanto possibilità di espressione del proprio essere, dei propri vissuti e delle proprie emozioni inespresse o ‘non vissute. “L’arte terapia è un viaggio di scoperta un ponte che collega il dentro con il fuori è confrontarsi con il limite e trasformarlo per ritrovare se stessi e tornare a sorridere “
..”L’arte è tante cose: parola, emozioni immagine .. e la creazione di una magia è bellezza che risiede nello spirito è amore e speranza ..è trovare nuove risorse dentro e intorno a se ..l’arte scuote l’anima ci fa riflettere sognare dimenticare reagire ricordare gioire agire …vivere !! ..Nei miei dipinti c’è la mia anima grazie all’arte ho conosciuto persone fantastiche e provato emozioni uniche ..ogni scatto mi rappresenta ogni sorriso mi appartiene la cosa che mi rende più felice?Le persone che osservando le mie opere sorridono e mi dicono grazie mi hai regalato un momento speciale colmo di emozioni positive .. La pandemia non ha fermato l’arte la creatività le emozioni..in questo periodo particolare che stiamo vivendo tutto assume un significato più profondo ..durante il lockdown ho continuato a dipingere ho creato dei videocorsi di arte terapia per regalarmi e regalare un sorriso nel cuore”. Queste le parole dell’artista milanese che visibilmente commossa ha raccontato come l’arte ha aiutato lei ad affrontare la malattia e la perdita prematura di sua madre affetta da SLA ,e di come sia riuscita durante la pandemia ad aiutare anche altre persone per mezzo della sua arte grazie a un videocorso online sull’arte terapia.

Parallelamente al Convegno non sono mancate intense pause musicali facendo si che l’incontro diventasse occasione di approfondimento culturale e crescita personale, ma anche di scambio di esperienze, incontro e di emozioni.