Catturato Abdul Nasser Qardash erede di Abu Bakr al Baghdadi

291

La cattura di Abdul Nasser Qardash è stata annunciata dall’Iraq. E’ stato assicurato alla giustizia il candidato alla successione di Abu Bakr al Baghdadi per la guida dell’Isis dopo la sua morte a seguito di un blitz americano in Siria nell’ottobre scorso. Lo riferisce al Arabiya online. L’arresto è arrivato “dopo un’accurata indagine dei servizi”, si legge nella dichiarazione del Servizio di intelligence nazionale iracheno. “Qardash – riportano i servizi iracheni – ha ricoperto posizioni di leadership nell’organizzazione sin dai tempi di Al-Zarqawi, fino a raggiungere il ruolo di capo del comitato delegato sotto il califfato di al Baghdadi, e ha guidato le battaglie a Baghuz”. Abu Bakr al-Baghdadi è stato ucciso dalle forze statunitensi nel corso di un raid nella città siriana di Idlib, il 26 ottobre scorso.

Non risulta chiaro il suo ruolo attuale nell’organizzazione terroristica. Il capo annunciato alla guida dell’Isis è Amir Mohammed Abdul Rahman al-Mawli al-Salbi che conta diversi alias tra cui Haj Abdullah, Abu Abdullah al-Qurashi e Abdullah Qardash ma non Abdul Nasser Qardash. Il raid finale che ha portato alla cattura e all’arresto di al Qardash arriva un mese dopo che Mustafa al Kadhimi, ex capo dell’intelligence irachena, è diventato il primo ministro del Paese. Mustafa al Kadhimi, 53 anni ed ex capo dei servizi iracheni, è il terzo premier nominato dal parlamento di Bagdad dalle dimissioni dello scorso novembre di Adel Abdul Mahdi. Se i suoi due predecessori non erano riusciti a ottenere l’appoggio del Parlamento, appena votato lui ha dichiarato che “le difficoltà che si trova davanti non sono maggiori della determinazione ad affrontarle”.