Colpo di coda dell’inverno: è arrivata la neve

259

E’ un ultimo colpo di coda invernale. La neve è già caduta nel corso di lunedì 23 in pianura e sulle coste. Nel corso della giornata odierna sono attese nuove nevicate sui settori adriatici con i fiocchi che potranno raggiungere ancora le spiagge di Romagna, Marche, Abruzzo, Molise, fino a raggiungere i settori settentrionali della Puglia. Gli accumuli saranno sostanzialmente irrilevanti sotto i 50/100 metri di quota, mentre nelle zone interne montuose (oltre i 1000 metri) sotto attesi anche oltre 20 cm entro la serata. Città come L’Aquila, Campobasso, Isernia, Macerata, Urbino sono pronte a tingersi di un candido manto bianco. In località come Capracotta (IS) sono previsti accumuli oltre i 15/20 cm. Domani il maltempo insisterà su buona parte del Centro Sud a causa della formazione di un pericoloso vortice ciclonico. Sono attese altre nevicate abbondanti oltre i 4/600 metri sui settori adriatici, nonché su Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia. Da giovedì le correnti ruoteranno dai quadranti meridionali facendo aumentare sensibilmente la quota delle nevicate, fin sopra i 1200 metri dell’Appenino meridionale. Al Nord invece, complice l’ulteriore afflusso di aria gelida, non sono da escludere fiocchi di neve fin sulle aree pianeggianti di Emilia Romagna, Lombardia e basso Piemonte.