Accorgimenti per viaggiare tranquilli e liberi dal timore del coronavirus

206

L’emergenza coronavirus pone diversi interrogativi. Come viaggiare tranquilli e liberi da germi? Bastano pochi accorgimenti, come spiegato da un decalogo pubblicato dal New York Times.

Lavare le mani, evitare di toccarsi il viso

Andrew Mehle, esperto di immunologia dell’Università del Wisconsin, suggerisce di disinfettare le superfici ma ciò non basta. Andrebbe fatto insieme ad altre cose tra le quali il lavaggio delle mani, che deve durare 20 secondi.

Prendere un sedile vicino al finestrino

Emory University ha realizzato uno studio secondo il quale il posto più sicuro per evitare batteri come quelli dell’influenza è la seduta vicino al finestrino. Infatti la ricerca ha evidenziato che i passeggeri seduti nel sedile “con vista” avevano meno probabilità di entrare in contatto con persone malate.

Vanno disinfettate le superfici circostanti

Solo dopo avere adottato questi accorgimenti si può passare alla disinfezione con le salviette igienizzanti da passare sul sedile, sulla cintura, sullo schermo e sul vassoio. Se il sedile è imbottito meglio non disinfettarlo, perché si rischierebbe di lasciarlo bagnato il che aumenta le possibilità di diffusione di germi e batteri. Da pulire le maniglie del bagno. Meglio aprirle con un fazzoletto perché qualcuno con le mani sporche potrebbe averle aperte prima di voi.