Modena in lutto: è morta la soprano Mirella Freni

354

È tornata alla Casa del Padre la soprano Mirella Freni. L’artista è morta nella sua casa di Modena a seguito di una lunga malattia. Avrebbe compiuto 85 anni il prossimo 27 febbraio. Cordoglio del sindaco Gian Carlo Muzzarelli per la scomparsa della grande artista della Città del Belcanto. “Se ne è andata una voce splendida di Modena, una donna, un’artista e un’amica, che ha portato a testa alta il nome della nostra città nel mondo e l’ha fatto risuonare degli applausi tributati alla sua arte straordinaria”. Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, che ha inviato un messaggio di condoglianze alla famiglia, esprime il cordoglio della città e ricorda Mirella Freni, soprano di fama internazionale e maestra di canto. “Modena e i modenesi – ha aggiunto il sindaco – la ricordano e la ricorderanno come merita. Abiterà ancora con noi, qui dove è nata e ha scelto di vivere, qui dove ha dato tanto e ha insegnato a giovani talenti dal mondo. Qui, dove il Teatro Comunale la vide protagonista memorabile di tante opere, tra le quali l’indimenticabile Bohème cantata con l’amico di sempre Luciano Pavarotti nel 1967. Mirella ha contribuito in modo straordinario, in una lunga e prestigiosa carriera, a tenere vivo il legame tra la città e l’arte, e di questo tutti la ringraziamo”. I promotori di Modena città del Belcanto hanno dedicato alla grande artista modenese un ricordo sul sito internet del progetto (www.modenabelcanto.it). Inoltre, in maggio, come aveva già annunciato il consolato di Bulgaria, ci sarà la posa di una lapide a Modena per ricordare il marito di Mirella, Nicolaj Ghiaurov, grande basso. “Un’iniziativa – commenta Muzzarelli – che ora assume un valore ancora maggiore e rafforza il legame della città con questa coppia di artisti”.