Valenza. Ambra Pregnolato uccisa dall’amante

Ambra Pregnolato, maestra d’asilo quarantenne, è stata uccisa nell’abitazione di Valenza in cui abitava con il marito e la figlia dodicenne. I Carabinieri del comando provinciale di Alessandria, guidati da Michele Lorusso, hanno sottoposto a fermo un amico della donna, che avrebbe confessato l’omicidio. I due sarebbero stati amanti da alcuni mesi, ma lei aveva deciso di lasciarlo. L’uomo a quel punto l’ha colpita più volte con un martello.

Era stato il marito, orafo, a scoprire il cadavere di Ambra quando era tornato a casa per la pausa pranzo. La moglie era a terra, con profonde ferite al capo. Esclusa fin dall’inizio la rapina, le indagini si erano subito orientate verso le conoscenze della donna, sentendo come testimoni amici e familiari.

Gli investigatori hanno preso una pista precisa e si sono recati in un appartamento di via Volta, che hanno perquisito per cercare prove del delitto. Ed è stato a quel punto che l’interrogatorio di uno degli amici della donna ha avuto una svolta determinante, che si è concluso con la confessione e il fermo dell’amante della Pregnolato.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin