Ancelotti su Gattuso: non gli ho chiesto se l’interesse del Napoli è reale

Carlo Ancelotti parla di Rino Gattuso, suo possibile successore in caso di esonero. “Rino è un fratello. Ci sentiamo anche in questo periodo. Non gli ho chiesto se l’interesse del Napoli è reale, perché io credo ciecamente in quello che dice il presidente: la fiducia tra presidente e allenatore è fondamentale”.

La panchina di Ancelotti traballa. A Udine è arrivata la settima partita di fila senza vittoria per il Napoli ma lui cerca di “essere ottimista, di guardare avanti, di pensare che questa reazione significa che la squadra ha la voglia e il carattere per uscire da questo momento difficile”.

Ancelotti guarda alla partita con il Genk di martedì. “Abbiamo una grandissima opportunità in Champions: con tutte le nostre forze dobbiamo riuscire a passare il turno, mostrando la faccia usata in Europa, che spesso è stata diversa da quella del campionato”. L’allenatore del Napoli dichiara di credere ancora nel progetto della società. “Non ho mai pensato di lasciare. Mi sento ancora coinvolto. Anzi, più del solito: quando le cose vanno bene si dice sempre che il merito è dei giocatori, quando vanno male che è colpa dell’allenatore. Quindi sì, mi sento totalmente coinvolto”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin