Basilicata da scoprire: le Dolomiti Lucane

Pronti ad immergersi in luoghi magici, lontani dal caos della Città? Le guglie delle Dolomiti Lucane sono il luogo ideale. Un posto magico per gli amanti della natura. Sulle loro pendici ci sono due borghi unici, da visitare: Pietrapertosa e Castelmezzano.

A Pietrapertosa non può non fare tappa ai resti del Castello da cui si gode una vista mozzafiato. Da vedere anche il quartiere di origine saracena, chiamato Arabat. Qui si percorrono vie strette, vicoli ciechi e si trovano case unifamiliari. La Chiesa Madre è dedicata a San Giacomo Maggiore ed è di epoca Quattrocentesca. Nei borghi di Pietrapertosa e Castelmezzano è inoltre possibile assistere ai “Riti arborei”, cerimonie ancestrali che affondano le loro radici nei riti pagani della Basilicata.

Una galleria scavata nella roccia conduce a Castelmezzo, un piccolo presepe circondato dalle guglie delle Dolomiti Lucane. Fa parte dei 100 borghi più belli d’Italia. Si possono ammirare case addossate alla nuda roccia, vicoli stretti, scale ripide scavate nella roccia. In Piazza Caizzo si trova Chiesa di Santa Maria dell’Olmo dalla maestosa facciata in stile romanico, rivestita in pietra locale a vista.

Castelmezzano e Pietrapertosa sono collegati tra loro dalla strada provinciale 13. Il Percorso delle 7 Pietre è un’esperienza magica a contatto con la natura. Si tratta di una passeggiata letteraria lungo un sentiero contadino che collega i due borghi attraversando un ponte romano. Il sentiero è stato suddiviso in 7 tappe e in ciascuna di esse è proposta una parola chiave che restituisce il senso del racconto: destini, incanto, sortilegio, streghe, volo, ballo, delirio.

Ogni sosta prevede uno spazio allestito ed una ambientazione sonora che regala ulteriori suggestioni alla magia della natura che si svela. E’ davvero qualcosa di unico ed affascinante.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin