Bolzano. Informazione a scuola: protocollo d’intesa tra Provincia e giornalisti

259

Un progetto per diffondere nelle scuole l’importanza dei temi dell’informazione, garantita dai professionisti del settore, come strumento per dialogare con i ragazzi, rendendoli maggiormente consapevoli sulle dinamiche relative alla diffusione delle notizie, all’innovazione tecnologica e all’attività di contrasto alla diffusione di fake news e di fenomeni d’odio. Temi attuali e di confronto tra due realtà, quelle del giornalismo e della scuola moderna, che ora potranno avvicinarsi, attraverso una serie di incontri previsti nei prossimi mesi negli istituti dell’Alto Adige. A Bolzano è stato firmato un protocollo d’intesa fra Provincia, il Sindacato regionale dei giornalisti, Assostampa Bolzano e Ordine dei giornalisti del Trentino-Alto Adige per avviare un percorso comune da sviluppare nei diversi istituti della provincia. “La libertà di informazione è fondamentale – ha sottolineato l’assessore alla scuola Giuliano Vettorato – allo stesso è molto importante che i ragazzi delle scuole possano attribuire il reale valore ad una notizia, isolando lo spauracchio delle fake news”. Per il Sovrintendente Vincenzo Gullotta si tratta di “un’iniziativa lodevole, per avvicinare gli studenti verso il mondo dell’informazione di qualità”. Per il presidente dell’Ordine di giornalisti del Trentino Alto Adige, Mauro Keller, “è fondamentale generare interesse e curiosità nel mondo della scuola rispetto alle tematiche dell’informazione ai giorni nostri. In Trentino il progetto ha raccolto una marea di adesioni: mi auguro che anche le scuole dell’Alto Adige rispondano con entusiasmo a questo dialogo aperto sul tema della buona informazione”. Il protocollo, oltre che da Vettorato, Gullotta e Keller, è stato firmato da Rocco Cerone, segretario del Sindacato regionale dei giornalisti, e da Marco Angelucci, presidente di Assostampa Bolzano.