Elettrostimolatori: tenersi in forma non è mai stato così facile

86

Avere un corpo scolpito e snello è il sogno della maggior parte delle persone. Tuttavia, tra gli impegni lavorativi e quelli familiari non è sempre facile poter andare in palestra e svolgere regola attività fisica. Dunque, come fare? Fortunatamente, oggigiorno, è possibile contare su un valido alleato: l’elettrostimolatore. Non ne hai mai sentito parlare? Non è altro che un apparecchio in grado, come dice la parola stessa, di stimolare in maniera elettrica un muscolo, attraverso la creazione di impulsi a onda quadrata ed a bassa frequenza. Ma qual è lo scopo di questo interessante prodotto? Quello di generare in maniera artificiale la contrazione del muscolo. Tutto avviene in automatico, senza che sia necessario effettuare alcunché. Volendo, è possibile regolare  l’intensità dell’impulso, in modo da utilizzare quella più adatta alle proprie necessità. Per il funzionamento è necessario applicare degli elettrodi in corrispondenza muscolo. Ma questi apparecchi funzionano veramente? Se si ha una certa costanza nell’utilizzo sì. L’importate è scegliere prodotti e brand di qualità, che siano riusciti a distinguersi nel corso del tempo proprio in questo campo. Per esempio, optare per un elettrostimolatore compex è l’ideale, poiché si tratta di un’azienda svizzera specializzata in questo genere di apparecchi, che ha cercato di rispondere sempre alle esigenze degli sportivi, ma anche di coloro che vogliono mantenersi in forma. Vantaggi e svantaggi degli elettrostimolatori Gli elettrostimolatori permettono non solo di avere un fisico asciutto e scolpito, ma anche di effettuare i trattamenti post-infortunio o riabilitativi. Non bisogna dimenticare, poi, che sono in grado di lenire il dolore o di eliminarlo completamente, a patto che non sia di origine tumorale. Tuttavia, questi apparecchi pensati per la cura del corpo non permettono di dimagrire, bensì solo di migliorare l’immagine. Dunque, per ottenere buoni risultati è necessario allenarsi e seguire una dieta bilanciata. Infatti, non sono dei surrogati dell’attività fisica e richiedono un certo impegno. Di fatto, è necessario essere costanti ed effettuare delle sedute regolari, aumentando man mano l’intensità. Scegliere un elettrostimolatore: cosa è importante considerare In commercio è possibile trovare una vasta gamma di modelli di elettrostimolatori, ognuno con delle caratteristiche ben precise. Al momento della scelta, quindi, può non essere facile capire come muoversi. Per evitare di commettere errori e per essere pienamente insoddisfatti in fase di utilizzo è bene conoscere le proprie esigenze. Tuttavia, per chi vuole poter sfruttare l’elettrostimolatore in diversi campi (estetico, riabilitativo e sportivo), esistono soluzioni multifunzionali. É importante, però, verificare anche la quantità di programmi a disposizione, nonché i livelli di intensità, in modo da avere a disposizione un prodotto che sia personalizzabile e modulabile. Ma gli elettrostimolatori sono apparecchi sicuri? Se utilizzati correttamente e scelti di buona qualità assolutamente sì. Tuttavia, è importante sottolineare che alcuni sono in grado di garantire una maggiore sicurezza. In particolare lo sono quelli che presentano un dispositivo di arresto automatico. Da non sottovalutare è anche il prezzo, che è per lo più contenuto, ma nei modelli migliori può risultare leggermente più elevato. La cosa migliore, onde evitare problemi in fase di scelta, è fissare un budget di spesa al quale attenersi.