Depilazione definitiva: la soluzione è affidarsi alla luce pulsata

Donne e uomini, indistintamente, si trovano costantemente a dover fare i conti con la depilazione. I trattamenti tradizionali (ceretta, rasoio, ecc.) rappresentano, in molto casi una vera e propria tortura, non solo perché generano dolore, ma anche perché sono poco duraturi e, molto spesso, anche poco efficaci. Per questa ragione, la maggior parte delle persone punta alla depilazione definitiva. Ma è davvero possibile o si tratta di una mera utopia?

Prima di rispondere a questa domanda è importante sottolineare che è bene diffidare dai trattamenti, che assicurano risultati immediati o raggiungibili nell’arco di poco tempo. Di fatto, i sistemi garantiti sono quelli che agiscono in diverse sedute. Tornando, invece, al quesito di poco sopra, la risposta che si può dare è affermativa. Tuttavia, è importate trovare la soluzione più adatta alle proprie tasche, nonché alle proprie necessità estetiche.

In generale, per le donne, quando si parla di rimozione di peli, si fa riferimento soprattutto a sopracciglia, baffetti, gambe, inguine e braccia. Per gli uomini, invece, da trattare è soprattutto la zona della schiena, del collo, del petto e del viso. Ma come è possibile la depilazione definitiva? Semplicemente, attraverso l’inibizione dei follicoli piliferi, che può venire mediante il laser o la luce pulsata (IPL).

Laser o luce pulsata: verso cosa è meglio propendere?

Non sono poche le persone che negli ultimi anni si sono affidate al laser per la rimozione dei peli superflui. Questa particolare tecnologia, del resto, è estremamente efficace, poiché prevede un fascio luminoso altamente concentrato, in grado di agire in maniera mirata e di penetrare in profondità, fino al bulbo pilifero, inibendone la ricrescita.

In questo caso si tratta di una depilazione non permanente, ma sicuramente definitiva, poiché dopo una serie di trattamenti intensi, è possibile contare su lunghi periodi privi di ricrescita. Tuttavia, è importante sottolineare che si tratta di una procedura medica, che deve essere attuata solo da professionisti.

Una tecnologia, invece, che garantisce gli stessi risultati, ma che può essere attuata anche a casa ed in completa autonomia è la luce pulsata. In questo caso, però, il fascio luminoso funziona ad intermittenza, riuscendo comunque a raggiungere la radice del pelo.

Per ottenere i primi risultati è necessario aspettare dalle 3 alle 6 sedute, a seconda del tipo di pelle e di peluria di cui si dispone. Il bello di questo sistema di depilazione non è troppo costoso. Di fatto, basta scegliere il modello giusto tra quelli disponibili in commercio ed il gioco è fatto. Non sai come fare? Visita il sito www.epilatorialucepulsata.it e preparati ad avere una pelle liscia e vellutata.

Epilatori IPL: come usarli al meglio?

Prima di acquistare un epilatore a luce pulsata è importante sapere che non è adatto a tutti i tipo di pelle. Di fatto, è necessario avere il fototipo compreso tra 1 e 5. Ciò vuol dire che non è indicato in caso di cute scura o abbronzata. Un discorso simile va fatto per quanto riguarda la peluria. La tecnologia IPL funziona bene con i peli scuri e spessi, mentre ha difficoltà ad individuare quelli chiari.

Tuttavia, è indicata per tutte le parti del corpo, anche se una certa attenzione deve essere riservata alle zone più sensibili, in modo che non subiscano alterazioni. In generale, però, è bene sottolineare che il dolore percepito è praticamente nullo e che insorgono solo raramente irritazioni ed arrossamenti.

Prima dell’utilizzo della luce pulsata è importante effettuare una pre-rasatura, portando i peli a 2-3 millimetri, in modo da permettere alla luce pulsata di agire in maniera ottimale. Infine, è bene coprire con una matita bianca tutte le zone scure della pelle, come i tatuaggi, i nei ed le macchie della cute, ed evitare il passaggio dell’epilatore IPL su eventuali lesioni.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin