L-Carnitina: cos’è, quali sono i suoi benefici ed è davvero in grado di far dimagrire?

Innanzitutto, partiamo con lo spiegare cos’è la L-Carnitina. Si tratta di un derivato aminoacidico il quale viene naturalmente sintetizzato nell’organismo umano, in particolar modo a livello epatico e renale. Questa sostanza , più comunemente chiamata carnitina, viene prodotta a partire da due aminoacidi, la Lisina e la Metionina, in presenza di Niacina, Vitamina B6, Vitamina C e Ferro.
Il compito principale delle carnitina è quello di trasportare gli acidi grassi a lunga catena nella matrice mitocondriale, all’interno della quale gli acidi grassi vengono convertiti in energia tramite il processo di Beta-Ossidazione.
Dunque svolge un ruolo molto importante nella produzione d’energia dal momento che, detto in parole più semplici, questa trasporta gli acidi grassi nel mitocondrio cellulare di modo che possano esser ossidati (bruciati) per produrre energia.
Oltre a questo, trasporta sostanze tossiche di scarto fuori dalle cellule per preservarne la salute.

Ed è proprio questo suo importante ruolo che l’ha reso un elemento particolarmente interessante per l’industria del fitness, motivo per il quale sono stati prodotti numerosi integratori di carnitina, come ad esempio le gocce di Idealica, le quali sono in grado di aiutare nella perdita del peso.
Ma quali sono i reali benefici della carnitina?

Per quanto riguarda la sua assunzione in ambito sportivo, la carnitina sembrerebbe essere in grado di far produrre minori livelli di lattato. Questo comporterebbe un miglioramento della resistenza degli atleti nel momento in cui essi sono sottoposti a sforzi prolungati oltre ad una riduzione del dolore muscolare che mediamente segue un intenso esercizio fisico. Per questo motivo, è considerato un mediatore cellulare indispensabile per un corretto metabolismo lipidico.
Inoltre, viene considerato un nutriente essenziale per la salute, grazie alla benefica azione svolta sull’apparato muscolo-scheletrico e su quello cardiovascolare.
E questo perché è stato osservato che un’attività fisica intensa e/o di lunga durata determini un’ingente domanda metabolica di questo elemento. Ecco spiegato perché, una sua assunzione esogena può facilitare in maniera significativa l’entrata degli acidi grassi nei mitocondri, con un conseguente incremento dell’efficienza metabolica di utilizzazione dei lipidi come fonte per la produzione di energia.

Allo stesso modo, la carnitina rappresenta una sostanza in grado di veicolare i grassi all’interno del compartimento cellulare, in cui i medesimi vengono demoliti per produrre energia. In poche parole, viene considerato un elemento alleato del dimagrimento ed è per questo che è presente in numerosi integratori come Idealica. Infatti, le gocce di Idealica che puoi consultare qui sono particolari integratori che favoriscono la perdita del peso. Inoltre, si tratta di un prodotto non dannoso per la salute dal momento che Idealica è un integratore alimentare in gocce аl 100% nаturаli, una caratteristica che rende questo prodotto diverso dai tantissimi altri integratori che contengono composti chimici e che possono col tempo danneggiare stomaco e in generale l’apparato digerente.

Tornando a parlare della cretina, in aggiunta a tutto ciò che abbiamo già detto, è stato notato anche che questa viene coinvolta all’interno del processo di invecchiamento dal momento che la sua concentrazione all’interno delle cellule diminuisce con l’avanzare degli anni. Alcune importanti ricerche svolte su degli animali (ancora mancano degli studi effettuati sugli umani) hanno dimostrato che in seguito alla somministrazione di alte dosi di ALCAR e ALA (due tipi di carnitina con funzione antiossidante) combinate, è stato possibile raggiungere un rallentamento dell’invecchiamento mitocondriale.

Oltre a questo, secondo alcune recenti ricerche, sembrerebbe che l’integrazione di carnitina possa migliorare la sensibilità insulinica e la conseguente ripartizione dei nutrienti. Tuttavia resta discutibile il grado di significatività per un atleta.

Infine, la carnitina ha un ruolo importante nella concentrazione: è qui che questo elemento incide maggiormente. In particolare alcuni studi hanno dimostrato l’aumento della concentrazione mentale dei soggetti in seguito all’assunzione di carnitina. Ecco perché l’integrazione di questo elemento, magari attraverso le gocce di Idealica, può aiutare a mantenere la concentrazione sul lavoro o durante lo studio intenso.

 

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin