Guida alla scelta di una Camicia Classica da Uomo

155

Indossare un capo che calzi a pennello è l’obiettivo di ogni uomo. Fondamentale è per questo trovare la giusta taglia e la misura di tutti gli abbigliamenti che si indossano per permettere loro di restare comodi ed essere impeccabili allo stesso tempo.   Occorre dunque sapere precisamente come trovare la giusta camicia che si adatti al meglio ad ogni fisico.

Le regole base con cui vengono realizzate le camicie classiche

La tradizione sartoriale italiana nasce ormai molti anni fa. Oggi è divenuta fondamentale anche all’estero per la sua pregiata qualità dei tessuti e l’esperta manualità dei sarti.   Ogni capo realizzato è unico ed originale, caratteristiche che riescono a differenziare i prodotti italiani dal resto del mondo. Un capo d’abbigliamento che non si accorge dello scorrere del tempo e rimane per questo un grande classico è proprio la camicia.   Questa tipologia di vestiario può essere tranquillamente utilizzata ogni giorno e per le più svariati occasioni. È proprio per questo motivo che non può assolutamente mancare nel guardaroba maschile.   La sartoria italiana ha come base delle regole ben precise alle quali si attiene scrupolosamente nella realizzazione dei suoi capi. Primo fra tutti la scelte dei filati, in quanto essi devono essere accuratamente selezionati. Solo i più pregiati sono quelli che vengono scelti per creare vere opere d’arte sartoriali.   I tessuti utilizzati sono per la maggior parte naturali per dare ad ogni capo un aspetto estremamente curato. Tutti i dettagli devono essere poi realizzati con precisione e stile a partire dal collo fino ai polsini, senza tralasciare alcun particolare.

Tessuti e colori classici delle camicie classiche

Molti e diversi sono i tessuti che vengono utilizzati per creare le camicie più classiche. Tra i vari possibili composti i più usati sono: il cotone, il lino, la seta e la lana.   Sicuramente per quanto riguarda il cotone esso risulta molto pratico e facilmente adattabile a qualsiasi occasione. Presenta poi altre importanti caratteristiche come la sua grande resistenza anche dopo diversi lavaggi e la sua traspirabilità, garantendo alla pelle di restare fresca in estate e calda in inverno.   Il cotone si rivela così il tessuto adatto per ogni periodo dell’anno ed è in grado di rappresentare appieno la camicia classica.   Il lino è invece molto amato perché è in grado di rendere la camicia freschissima e soffice. Grazie alla capacità di assorbimento dell’umidità, questo tessuto permette al corpo infatti di rimanere asciutto anche nei periodi più caldi dell’anno.   La lana è invece un tessuto utilizzato d’inverno grazie alla sua capacità di saper proteggere il corpo dal freddo.   Tra le camicie classiche è facile infine trovare quelle con un tessuto di seta. La sua incredibile brillantezza è in grado di donare all’abito uno stile ricercato ma soprattutto elegante.   Per quanto riguarda invece i colori classici per le varie camicie essi variano dal bianco fino al rosa. Da ormai diversi anni la camicia bianca rappresenta una sorta di status symbol per tutti i veri uomini. Si presenta perfetta infatti per ogni stagione e per i diversi eventi.   L’azzurro è l’altro colore che nel guardaroba di un gentleman non deve mai mancare perché è facilmente abbinabile con qualsiasi tipo di carnagione mentre il rosa risulta essere molto elegante.

Indossare la camicia durante il lavoro

La camicia è per eccellenza un capo elegante, ma può anche essere utilizzato per eventi meno formali. Vista la sua importanza questo tipo di vestiario è utilizzato principalmente sotto delle giacche, che fanno da completo.   La sua figura migliore la fa sicuramente in occasioni come matrimoni, comunioni ed importanti ricevimenti. Può inoltre però essere tranquillamente indossata nello svolgimento del proprio lavoro, quindi in ufficio o per viaggi d’affari.   L’eleganza delle camicia dipende però molto anche da come essa viene abbinata.  

Come scegliere la camicia classica

La parte più difficile è sicuramente scegliere la camicia in base alle proprie proporzioni fisiche. Prima di acquistarla bisogna infatti tenere conto di alcuni fattori come la forma e le diverse misure del polso e del collo. Indossare una camicia che calzi a pennello riuscirà a rendere migliore ogni look.   Scegliere le giuste misure del colletto è fondamentale, in quanto esso è la parte più importante della camicia. Per essere perfetto deve saper aderire perfettamente al collo ma deve ancora lasciare il giusto spazio equivalente all’inserimento ad un dito quando la camicia è abbottonata.   Altro punto fondamentale riguarda poi la manica. Esse deve essere abbastanza ampia nella parte superiore del braccio per permettere i normali movimenti. Prosegue poi restringendosi lungo il polsino che deve sempre spuntare fuori dalla giacca.   Inoltre bisogna tener conto anche della lunghezza e della larghezza della camicia. Per buona regola questo capo dovrebbe superare i 15 centimetri per far si che non esca dai pantaloni.   La larghezza è un fattore più soggettivo, dipende infatti dal fisico di ogni persona. Non dovrebbe però creare pieghe e scendere sui fianchi senza stringere.   Indossare, una camicia classica realizzata dalla sartoria italiana, permette di godere di un piacere intimo e personale che a volte è impossibile raccontare a parole.   Fonte delle informazioni dell’articolo: https://www.kamiceria.it/marchi/camicie-ingram.html