La sauna entra nelle case degli italiani: le migliori soluzioni

Cambiamo le abitudini degli italiani. Il benessere e la qualità della vita vengono posti in cima alla lista delle priorità. Queste si riflettono anche nelle abitazioni. Le case infatti diventano sempre più tecnologiche, più rispettose dell’ambiente ma soprattutto si trasformano in luoghi di benessere. La nuova tendenza in voga è quella di installare una sauna. Seppure essa deriva dalla cultura nordica, ha presto fatto breccia anche in Italia.

Perché installare una sauna

La vita è sempre più frenetica. Gli italiani sono sempre connessi, sotto pressione. La giornata tra lavoro ed incombenze varie, finisce a tarda ora e inizia prestissimo. Così cresce il bisogno di ritagliarsi momenti di relax. L’ideale è prendersi una vacanza, mentre la soluzione più immediata per ottenere momenti wellness, è quella di concedersi i piaceri che solo una sauna sa regalare.

Infatti è possibile rendere il bagno di casa in un angolo relax ad esempio installando una vasca idromassaggio e una doccia emozionale. C’è anche chi opta per una minipiscina con idromassaggio sul terrazzo o un percorso benessere, con sauna e bagno turco, nel seminterrato.

La sauna e il centro benessere in casa

Chiaramente bisogna fare i conti non solo con le somme da investire, ma anche e soprattutto con gli spazi a disposizione per ritagliare il proprio centro benessere domestico. Per avere una Spa in bagno bisogna disporre di uno spazio abbastanza grande. L’alternativa è un locale specifico.

Il centro domestico destinato al benessere può contenere: sauna, bagno turco e idromassaggio. Per chi volesse può aggiungere anche tepidarium, docce emozionali, grotta del sale, percorsi kneipp. Chi vuole lasciarsi ispirare può consultare il portale di Beauty Luxury, la nuova frontiera del benessere a portata di tutti.

Chi decide di realizzare la propria area welness può optare sia per soluzioni in muratura sia per quelle prefabbricate. Serve considerare anche la parte impiantistica e quindi predisporre i collegamenti sia elettrici sia idrici.

Vanno anche espletate delle pratiche burocratiche. Nello specifico serve la CILA dal momento che l’intervento presuppone la sostituzione delle tubature, degli impianti e del massetto. Ciò rientra nella manutenzione straordinaria dell’immobile. Per chi invece realizza una piscina, che prevede interventi edili invasivi e d’impatto significativo, deve chiedere il Permesso di Costruire o in altri casi la Scia. I permessi per i privati sono differenti rispetto a quelli dei centri benessere o degli hotel. I secondi si devono rifare ad una normativa specifica non soltanto per i permessi edilizi ma anche per le autorizzazioni legate all’attività commerciale/turistica.

La sauna è una tradizione antica

Sin dall’età della pietra l’uomo imparò che, per scaldare gli ambenti in cui viveva, poteva usare sassi e ciotoli caldi. La costruzione di capanne sudatorie era usanza delle culture pre-colombiane del nord e centro America. E’ il caso degli Inipi dei Sioux e i Temescal di Maya e Aztechi. Anche gli antichi Romani avevano una cultura termale. L’alternanza di immersioni nelle vasche di acqua calda (i calidarium) e fredda (i frigidarium) richiamava da vicino l’esperienza della sauna.

In Medio Oriente ebbe origine invece il bagno turco, che prevedeva l’impiego di vapore. Le prime tracce risalgono all’antico Egitto e ai Greci. Tuttavia la tradizione venne ripresa e diffusa dagli arabi sotto il nome di Hammam. Usanze simili erano comuni in Russia (Banja) e in Giappone (Mushiboro). Fu proprio da questi territori che i Finlandesi importarono la consuetudine del bagno di calore.

All’origine in Finlandia si trattava di un semplice buco nel terreno. Attorno ad esso veniva costruita una capanna, ricoperta poi di terra. Al suo interno veniva allestito un cumulo di pietre, una sorta di caminetto sotto il quale veniva acceso il fuoco. Le saune primordiali erano abitazioni invernali. Il caminetto consentiva di cucinare e di affumicare carni e pesci. Versando la neve sulle pietre incandescenti si poteva generare vapore, con cui era possibile riscaldare l’ambiente e pulire il corpo anche in assenza di acqua. Il vapore rendeva l’ambiente non solo caldo, ma anche sterile.

La struttura subì una costante evoluzione nel corso del tempo

Il camino della Savusauna (sauna di fumo) divenne più sofisticato. Assunse la forma di un forno. Le pietre vennero ricoperte con un cono di metallo, usato come cappa per il fumo. Anche la struttura esterna divenne meno rudimentale. Agli inizi del XIX secolo, i finlandesi iniziarono a costruire vere e proprie baite in legno, dotate di stufa con camino e, in seguito, di stufa elettrica.

Nel primo dopoguerra la sauna finlandese divenne celebre a livello internazionale. Durante le olimpiadi di Berlino del 1936 gli atleti della Finlandia stupirono il Mondo con la loro prestanza fisica. Le altre Nazioni ammirarono le casette che erano state predisposte dai finlandesi nel villaggio olimpico e imputarono ad essere la prestanza fisica nordica. La cultura della sauna così si diffuse in tutto il mondo.

I finlandesi sono sempre stati soliti immergersi, dopo la sauna, nelle acque gelide del mare o di un lago o gettarsi nella neve. Questo perché il passaggio repentino dal caldo al freddo genera numerosi benefici. Nelle saune di tutto il mondo, per replicare l’effetto oggi sono usate delle apposite docce. In epoca recente la sauna ha poi conosciuto diverse declinazioni. Ha unito i suoi benefici a quelli dell’aromaterapia e della cromoterapia, sino all’impiego dei raggi infrarossi come fonte di calore.

Saune: la migliore soluzione

Esistono in commercio saune per tutte le capacità di spesa. Tra i prodotti più venduti ci sono le saune Beauty Luxury. Questo vengono consegnate al cliente in kit da assemblare. La fase di installazione è piuttosto semplice. Questo è uno dei punti di forza di questi prodotti. Serve semplicemente la connessione all’impianto elettrico.

Si può scegliere tra diverse tipologie di sauna ad iniziare dalla sauna finlandese. Questa ha il tradizionale sistema incentrato sulla stufa a pietra lavica. Viene conosciuta anche come sauna secca”. Le temperature arrivano anche a 100 °C con umidità di norma non oltre 10-20 %.

C’è poi la sauna infrarossi che opera a temperature sui 60 °C. Si tratta di saune efficaci ed innovative. In esse c’è la totale assenza di vapore (caldo assolutamente secco). Esse sono apprezzate per la notevole capacità di disintossicare l’organismo. Inoltre per gli effetti di diminuzione del dolore e i bassissimi consumi di esercizio. Nonché l’estrema semplicità di installazione in ogni ambiente sia domestico sia professionale.

Le saune per abitazione, presenti nel catalogo del brand, si possono scegliere tra misure piccole, medie o grandi. Così si adattano facilmente nell’appartamento. Le saune Beauty Luxury vantano prezzi molto vantaggiosi senza trascurare tutte le esigenze dei suoi utilizzatori. Possedere una sauna in casa è diventato così più facile. E’ possibile richiedere senza impegno dei preventivi personalizzati per la propria sauna su misura.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin