All’Olimpico contro i Dragoni alla Roma serve solo vincere

Non c’è alternativa: vittoria con tante reti di scarto. Alle ore 21:00, Stadio Olimpico, la Roma si gioca il passaggio del turno. La gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League è decisiva contro il Porto. Per i capitolini esiste un unico risultato possibile per evitare di arrivare sotto pressione nella bolgia portoghese.

Nei quattro precedenti la Roma non ha mai vinto, facendo registrare 2 pareggi e 2 sconfitte. Nell’ultimo turno di campionato i padroni di cassa sono tornati al successo, superando per 3-0 il Chievo. Per la quinta volta in stagione i romani hanno terminato la gara senza subire una rete.

Il Porto arriva a Roma carico. “Sono concentrato sulla partita. Sarà importante segnare, ci vuole determinazione e coraggio”. Per questo match Conceicao dovrà rinunciare a pedine importanti. Non saranno della partita infatti: Marega (16 gol stagionali, di cui 5 in 6 partite in Champions), Aboubakar e Jesus Corona. Nell’ultimo turno di campionato il Porto ha pareggiato in casa del Moreirense. Per i Dragoni si è trattato del secondo pari consecutivo dopo quello maturato contro il Guimaraes. I portoghesi mancano l’appuntamento con i tre punti dal 30 gennaio, quando Brahimi, Militao e Soares hanno piegato il Belenenses.

Roma-Porto: probabili formazioni

Roma (4-3-3): Mirante; Karsdorp, Fazio, Manolas, Kolarov; Pellegrini, De Rossi, Zaniolo; Florenzi, Dzeko, El Shaarawy. Allenatore: Di Francesco. Panchina: Olsen, Marcano, Santon, Cristante, N’Zonzi, Pastore, Kluivert.

Porto (4-3-3): Casillas; Militao, Felipe, Pepe, Telles; Danilo Pereira, Herrera, Torres; Otavio, Soares, Brahimi. Allenatore: Conceicao. Panchina: Vana, Maxi Pereira, Leite, Oliver, Hernani, Adrian Lopez, Andrade, André Pereira.

Arbitro: Makkelie. Assistenti: Diks e Steegstra. Al Var: van Boekel coadiuvato da Kamphuis.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin