Reddito di cittadinanza? Il decretone ha dimezzato fondi per Cpi

Il “Decretone” ha dimezzato i fondi per la riforma dei centri per l’impiego, utili in ottica del reddito di cittadinanza. Infatti sono stati dimezzati rispetto allo stanziamento della Manovra.

A denunciarlo è Cristina Grieco, coordinatrice degli assessori regionali al Lavoro, in audizione alla bicamerale per gli affari regionali. “In Manovra si prevedevano investimenti fino a un miliardo, ora sono previsti 480 milioni per il 2019 e 420 per il 2020”, ha detto.

Inoltre i 6 mila navigator che devono essere selezionati da Anpal servizi “senza concorso” creano difficoltà organizzative e problemi per la futura stabilizzazione visto che “andremo a inserire una massa di precari” in un ente che ha già “654 precari in attesa”. Grieco ha sottolineato che “in via preliminare questa imposizione di personale rappresenta un’invasione di campo rispetto a una competenza che è incontrovertibilmente delle Regioni”.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin