Modena. Omicidio di Ghizlan El Hadraoui: fermato l’ex Khalil Laamane

Svolta nel giallo di Modena. E’ stato fermato per omicidio Khalil Laamane, l’ex marito di Ghizlan El Hadraoui, badante marocchina trovata carbonizzata nella sua auto a Modena. L’uomo era stato portato in questura e interrogato a lungo dopo la scoperta del cadavere. La coppia ha due figli piccoli.

La donna di 37 anni sarebbe stata uccisa con quattro coltellate alla schiena. Khalil Laamane è indagato per omicidio premeditato. Nei suoi confronti, ha spiegato il procuratore capo di Modena Lucia Musti, non risultano denunce pregresse da parte della donna.

L’ex marito avrebbe colpito la donna perché non accettava la separazione in corso decisa dalla donna 8 mesi fa. L’indagato si è sbarazzato del portachiavi della vittima, poi rinvenuto dagli inquirenti. Questo elemento è stato determinante per le indagini, poiché il portachiavi, come il cellulare, era sparito dalla borsa della donna.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin