La reliquia del Braccio di Sant’Agata in visita nelle zone terremotate della diocesi di Catania

282

Domenica scorsa, dalle 16.30 alle 19.30, la reliquia del Braccio di Sant’Agata, è stata portata a Fleri e a Pisano, nei luoghi del recente terremoto e presso le comunità riunite delle due parrocchie colpite, quella della Madonna del Rosario e quella di San Giuseppe. Il parroco della Basilica Cattedrale di Catania Mons. Barbaro Scionti, il Maestro del Fercolo Claudio Consoli ed alcuni collaboratori hanno condiviso in modo semplice e fraterno un tempo di fede ed amicizia con la preghiera del Rosario e la celebrazione della Santa Messa, vicini alla gente di questi territori colpiti a cui andrà – come già detto precedentemente – la raccolta della Messa Pontificale del 5 febbraio. Significativo è stato l’apporto dell’Arma dei Carabinieri per l’accesso alle zone più disastrate. (Credit Foto Giovanni Crisafulli)