Esplosione a Parigi: ferito anche Valerio Orsolini videomaker di Cartabianca

In base ad un nuovo aggiornamento sono due gli italiani feriti nell’esplosione che ha fatto tremare il nono arrondissement di Parigi. E’ successo nella rue de Trevise a due passi dalle Galeries Lafayette, dietro al teatro delle Folies Bergères.

La Prefettura ha precisato che si tratta di un incidente. E’ stata una fuga di gas a distruggere la grande boulangerie Hubert, che si trova all’angolo tra la rue de Trevise e la rue de Monthyon. Ci sarebbero una ventina di feriti, tra questi due in gravi condizioni, circa otto auto parcheggiate sono state carbonizzate. Tra i feriti anche due italiani: una donna e Valerio Orsolini, videomaker di Cartabianca, che si trovava a Parigi per seguire le manifestazioni dei gilet gialli e non sarebbe grave.

In frantumi i vetri di negozi e abitazioni nelle vicinanze. Blindato il quartiere, mentre i vigili del fuoco stanno sgomberando tutti gli immobili a rischio. La giornata si annuncia difficile. Mentre i vigili del fuoco sono al lavoro nel nono arrondissement, la polizia cerca di stare dietro alla mobilitazione die Gilets Jaunes, che si sono ritrovati davanti al ministero dell’Economia, a Bercy, rispondendo all’appello di uno dei leader considerati più, Eric Drouet. Dovrebbero sfilare dal ministero fino all’Arco di Trionfo, tagliando in due la città. Altro raduno è previsto al quartiere della Défense.

Ci sono “anche diversi pompieri” tra i feriti dell’esplosione. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, arrivato sul posto. “Il bilancio umano è pesante, grave” ha detto il ministro, annunciando che “la situazione è ora sotto controllo”. Per evacuare i feriti due elicotteri si sono posati sulla place de l’Opera, poco distante dal luogo dell’esplosione, la rue de Trevise.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin