Serie BKT 16esima giornata ancora un rinvio con la vittoria per il Crotone di mister Oddo.

186

Crotone   1

Venezia   1

Marcatori: 30° Modolo, 55° Budimir (r)

Crotone (4-3-3): Cordaz, Sampirisi, Golemic (46° Stoian), Vaisanen, Martella, Faraoni, Barberis, Molina (86° Rohden), Zanellato, Spinelli (46° Nalini), Budimir. All. Oddo

Venezia (4-3-3): Vicario, Zampano, Andelkovic, Modolo, Bruscagin, Cernuto (67° Marsura), Schiavone, Pinato, Falzerano, Citro (77° Geijo), Di Mariano (84° Clair). All. Zenga

Arbitro: Di Paolo di Avezzano

Coll. Mastrodonato – Fiore

Quarto giudice: Cascone

Ammoniti: Pinato, Golemic, Molina, Nalini, Vaisanen

Angoli: 5 a 4 per il Crotone

Recupero: 1 e 4 minuti

Spett. tot. 5.486 € 36.532; biglietti 982 € 6.465; abbonati 4.164 rateo € 30.067

“Non so cosa dire – ha affermato mister Oddo in sala stampa – il Crotone subisce il gol in seguito ad una sola azione pericolosa degli avversari sotto la nostra porta. La ripresa è stata a nostro favore ma non abbiamo concretizzato le giocate in gol. dobbiamo evitare in seguito che accada ciò. altrimenti ci troveremo a disputare un campionato difficile”. Nessun altro risultato oltre il successo poteva interessare al Crotone in considerazione del posto che occupa in classifica a poche giornate dal giro di boa. I tre punti non sono stati conquistati contro i lagunari, guidati dell’ex tecnico Zenga, ma hanno fatto compiere ai pitagorici un piccolo passo verso una migliore posizione, ed invertito la rotta dei risultati negativi. Squali oltre la sufficienza nel corso dei novanta minuti più recupero, diversamente dalle prestazioni precedenti. Sarà stato il lavoro svolto nel ritiro durante la settimana che ha preceduto l’incontro, o l’avvicinarsi del calciomercato invernale, in campo si è evidenziato il volto del Crotone quale squadra competitiva in particolare nella ripresa. Per mister Oddo la mancata soddisfazione per non aver regalato, in clima natalizio, il suo primo successo ai propri tifosi da quando ha assunto la guida tecnica degli squali. Elogi al Venezia per come ha approcciato la partita, non poteva essere diversamente essendo guidato da un esperto tecnico, Zenga. Tutto ciò ha evitato al pubblico presente sugli spalti di assistere ad un incontro noioso. Mister Oddo ha preferito allestire una formazione mista tra quella schierata a Cremona, e quella pesantemente battuta dal Bologna in Coppa Italia. Fuori Curado, Rohden, Marchizza, Aristoteles, Simy. Dentro fin dall’inizio Zanellato, Budimir, Spinelli. Quattro le novità nell’undici messo in campo da Zenga. In sostituzione degli squalificati Domizzi e Bentivoglio inseriti Modolo e Cernuto. Per motivi tecnici fuori Marsura e Vrioni per lasciare il posto a Falzerano e Citro in attacco. Tre difensori, cinque  centrocampisti, due attaccanti la disposizione tattica del Venezia in ripiegamento. Crotone senza alcuna predisposizione particolare per rendere la vita difficile agli avversari. In definitiva una squadra che nel primo tempo non ha fatto granché per passare in vantaggio. Unica azione di rilievo al minuto tredici quando Zanellato di testa costringe il portiere avversario a rinviare il pallone sul palo. Dopo soltanto Venezia sia in difesa che a centrocampo. Il gol del vantaggio ospite al trentunesimo minuto con Modolo che di testa da dentro l’area fulmina Cordaz. Sterile reazione del Crotone con un impacciato Spinelli in attacco e con Budimir inesistente. Non meglio il reparto difensivo dove Golemic tutto ha dimostrato tranne che essere un elemento di spessore per una squadra vincente. Difesa ermetica del Venezia e attacco sopra la sufficienza con Citro, Falzerano, Di Mariano. Subito in campo Nalini al posto di Spinelli e Stoian in sostituzione del difensore Golemic ad inizio ripresa per un nuovo assetto tattico (3-4-3). Un diverso Crotone mette sotto il Venezia ed il pareggio arriva al minuto cinquantasei. In area del Venezia atterrato Zanellato da Schiavone (ammonito) e rigore per gli squali. Dagli undici metri torna a segnare Budimir dopo un’astinenza  che durava dalla sesta giornata. Il possibile vantaggio pitagorico al minuto sessantanove ma Zanellato dopo aver ricevuto il pallone in area di rigore da Budimir lo manda di testa sul palo. Ancora il brutto momento del Crotone non si è bloccato, tanto lavoro attende ancora mister Oddo per riportare un Crotone competitivo. Venezia sulla scia dei play-off.