Trento. Attentato Strasburgo: il pensiero del sindaco Andreatta ad Antonio Megalizzi

95

“Siamo addolorati e in apprensione per il ferimento del nostro concittadino Antonio Megalizzi, colpito nell’attentato che ieri sera ha portato morte e terrore nel cuore della città di Strasburgo. Auguriamo ad Antonio, giovane giornalista di SanbaRadio, di superare questa difficile prova e di tornare presto a Trento, tra i suoi familiari e tra i suoi colleghi. Tutta la città in questo momento fa il tifo per lui”. Così il sindaco Alessandro Andreatta commenta il grave attentato terroristico che ieri sera, a Strasburgo, una delle città simbolo dell’Unione europea, ha causato la morte di tre persone e il ferimento di altre dodici. Tra queste, appunto, il giornalista trentino Antonio Megalizzi. “Due anni fa, quando mancavano pochi giorni a Natale, Trento aveva espresso il proprio cordoglio alla città gemellata di Berlino Charlottenburg, colpita da un attacco terroristico che aveva provocato dodici morti e oltre cinquanta feriti – ricorda il sindaco – Oggi la nostra città è nuovamente ferita al cuore da questo ennesimo atto di violenza insensata in cui è rimasto coinvolto anche un nostro concittadino. Mai come oggi ci sentiamo cittadini europei, mai come oggi sentiamo il dovere di condannare ogni forma di violenza, mai come oggi ci sentiamo solidali con la Francia, i cittadini di Strasburgo e in particolare con le vittime dell’attentato e con i loro familiari”.