Marea eccezionale. Danni per milioni alla Basilica di San Marco: appello al Governo

141

Servono subito almeno 2.7 milioni di euro. E’ la somma urgente per iniziare il primo gruppo di interventi nella Basilica di San Marco, a Venezia, dopo l’eccezionale marea del 29 ottobre e quelle di minore entità che si sono susseguite nei giorni successivi. La stima è stata fatta da Carlo Alberto Tesserin, Primo Procuratore, Pierpaolo Campostrini, Procuratore con delega ai Servizi tecnici e Mario Piana, Proto di San Marco. “La Procuratoria è già pronta a spendere” aggiungono. In realtà “abbiamo già cominciato a farlo con circa 700 mila euro”. Per i restanti 2 milioni la Procuratoria di San Marco chiede “uno specifico intervento del governo italiano”. La Basilica appare come invecchiata all’improvviso di 20 anni. Venezia e la sua Basilica sono patrimonio dei veneziani, dei veneti, degli italiani, degli europei e di tutto il Mondo. Impossibile rimanere sordi a questo appello.