Taranto. Si teme il peggio per Simona Carpignano dispersa a Marsiglia

Con il passare delle ore si teme il peggio per Simona Carpignano. La connazionale risulta dispersa a Marsiglia. La tarantina abitava in uno dei due palazzi crollati lunedì. La conferma è arrivata dalla Farnesina.

Simona Carpignano, trentenne di Taranto, abitava al numero 65 di rue d’Aubagne. Dopo essersi diplomata alla scuola “Aristosseno”, si è laureata in lingue all’università del Salento e poi ha deciso di trasferirsi in Francia. Si era stabilita a Marsiglia sei mesi fa, dopo un periodo trascorso a Parigi, con l’obiettivo di specializzarsi. In Francia aveva conseguito un master, una seconda laurea e aveva trovato occupazione come interprete.

I suoi genitori sono arrivati a Marsiglia. Già nella giornata di ieri, su Facebook era stato diffuso un messaggio d’allerta da parte di alcuni conoscenti della ragazza. Questo il testo dell’appello: “E’ crollato il palazzo in cui vive Simona a Marsiglia. Alle ore 9.30 circa. Non si hanno più notizie di Simona da questa mattina alle 8.30. Lei – scrive un’amica della ragazza, in un post in cui allega una foto della dispersa – abitava al terzo piano del palazzo da 6 piani crollato”. La giovane italiana, continua il post, si chiama “Simona Carpignano, nata a Taranto il 14 luglio 1988 alta magra bionda (coi rasta), occhi azzurri. Aiutateci a ritrovarla”, conclude.

Lascia un commento