Bologna. Pippi Dimonte live sulla Torre dell’Orologio

Suggestiva performance dal vivo per il contrabbassista lucano Pippi Dimonte che con il suo Trio Mezcal ha tenuto un mini concerto sul terrazzino della Torre dell’Orologio di Piazza Maggiore a Bologna. L’occasione è stata offerta dalla piattaforma internazionale Balcony Tv che si occupa di band e artisti emergenti ripresi in video in location particolari e comunque situate in alto in modo da assicurare una panoramica mozzafiato.

Il video è postato su YouTube sul canale Trio Mezcal Balcony Tv. Sullo sfondo si vedono i tetti, i campanili e le torri della città felsinea che conserva intatta il suo fascino nonostante la telecamera fissa e gli spazi angusti del terrazzino. Grande è stata l’emozione per il musicista bernaldese e dei suoi due complici Alessandro De Lorenzi alla chitarra e Lorenzo Viale alle percussioni che hanno potuto presentare il brano XXX scritto dallo stesso Dimonte e tratto dal loro ultimo CD “Trio Mezcal”.

Ai piedi della Torre, nella sottostante Piazza Maggiore, si è raccolta una piccola folla incuriosita dalla musica proveniente dall’alto che ha tributato un caloroso applauso ai musicisti al termine della loro esibizione. Il tutto si è concluso con una breve intervista riportata in coda al video.

Il Trio Mezcal è una formazione che cerca le proprie sonorità nel Mediterranean Jazz, la corrente musicale che cattura ritmi e suoni provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo per fonderli con il Modern Jazz di matrice americana. Ha tenuto concerti in Italia e all’estero ed ha già pubblicato un album dal titolo omonimo.

Giuseppe “Pippi” Dimonte è un musicista professionista e compositore originario di Bernalda che vive a Bologna e con il suo contrabbasso è sempre in giro per club e teatri italiani ed esteri. Ha pubblicato tre album e lavora con formazioni sempre diverse che gli consentono di esprimersi con grande versatilità in ogni genere e contesto musicale. Attualmente è impegnato in due suoi nuovi progetti: il Quartetto Majare ed appunto il Trio Mezcal.

Lascia un commento